Archivio

Coppa Italia: le Milan Ladies non riescono a ribaltare il risultato dell’andata, passa il turno l’Inter Femminile

milan ladies

È il finale di gara che merita la prima citazione, quando le ragazze di Mister Reggiani vanno verso la tribuna per salutare i numerosi tifosi rossoneri accorsi e ricevono grandi applausi anche dal pubblico nerazzurro. La prefazione a questo punto può lasciare spazio al racconto della gara, vissuta – ma su questo vi erano le garanzie della partita dell’andata – come ci si aspettava da parte delle nostre ragazze.

Primo tempo di autentica marca rossonera, e schema di gioco adattato alle esigenze interne, senza troppo preoccuparsi di avere di fronte la prima della classe. Arrembante e disinvolto l’undici messo in campo di Mister Reggiani trova più volte la strada del gol, che non giunge per sole questioni millimetriche che in più occasioni vanno a sfiorare i pali difesi dall’estremo nerazzurro. In un crescendo di gioco imperioso e senza sosta, si registra verso il termine della prima frazione un infortunio al Capitano Francesca Vitale che pur stringendo i denti, farà capire intorno al ventesimo del secondo tempo di non riuscire a proseguire la gara.
I primi quarantacinque minuti portano le squadre al riposo con il risultato di 0-0 sul quale solo la formazione rossonera può davvero recriminare il mancato vantaggio.

Inizio della ripresa con l’Inter che comincia a macinare gioco, complice sopratutto il fatto che l’infortunio del Capitano piano piano comincia a farsi sentire. Fuori Vitale quindi e dentro Gabriella Fontana, al suo esordio in maglia rossonera e con una bella prestazione da incorniciare insieme a quella di Giada Barbuiani, che va a sua volta a prendere il posto di Greta Di Luzio, infortunatasi durante l’azione che porta in vantaggio le nerazzurre.
La chiave di svolta nasce da questo frangente, che nulla ha da togliere al bel gol realizzato da Beatrice Merlo mentre la panchina si sbracciava per cercare l’attenzione del Direttore di gara avendo a terra una giocatrice che aveva subito un forte scontro di gioco sbattendo la testa.
Sotto di una rete, ci mette troppo la formazione di Mister Reggiani a riprendere in mano le geometrie richieste, e l’Inter non si fa pregare per andare nuovamente a rete con Alessia Rognoni.

Non si danno per vinte le rossonere, e per quanto a questo punto della gara la qualificazione sia ormai in bilico, ricominciano a giocare riportandosi più volte pericolosamente davanti alla porta difesa da Capelletti.
Ci pensa Ilaria D’Ugo autentico motorino sulla corsia centrale a rilanciare le speranze rossonere lasciando partire un bolide da trentacinque metri che va ad insaccarsi alle spalle del portiere nerazzurro.
Esce anche Alessandra Pizzola per una botta patita nel corso della gara, e si rivede in campo Lara Cataldo, al rientro dopo una lunga sosta per infortunio al crociato nella scorsa stagione.
Tre i minuti di recupero concessi al termine dei quali si chiude al triplice fischio con la palla tra i piedi sempre nella metà campo avversaria.
Nessuna delusione, solo applausi per le nostre ragazze.

Risultato finale: Inter FemminileMilan Ladies: 2-1