Noi di Sportdonna ci ricordiamo di voi ogni giorno. E ogni giorno diciamo stop alla violenza – SPORT DONNA

Oggi 25 novembre tutto il mondo si ricorda di voi donne. Giusto, giustissimo. Per carità. Ma sarebbe bello che ciò avvenisse ogni giorno dell’anno, in ogni momento della nostra vita. Noi nel nostro piccolo abbiamo voluto dedicarvi un magazine dove raccontare le vostre imprese, i vostri sacrifici e sofferenze e ovviamente i vostri successi. SportDonna è nato proprio un anno faper dare voce a quelle donne spesso dimenticate capaci di fare cose straordinarie a volte addirittura ai limiti della forza umana. Donne che volte fanno sport per superare certe situazioni drammatiche, per provare a staccare un po’ e a ritrovare se stesse. Nonostante iniziative, battaglie e slogan i numeri sulla violenza nei confronti della donna restano allucinanti. Ogni 72 ore in Italia una donna viene uccisa da una persona di sua conoscenza, solitamente il suo partner; 3 femminicidi su quattro avvengono in casa; il 63% degli stupri è commesso da un partner o ex partner.

Vittime e carnefici sono per lo più italiani: le prime nell’80,2% dei casi, i responsabili nel 74% dei casi. Ed è stato confermato che l’82% delle volte chi fa violenza su una donna, è un volto amico: o il compagno o un conoscente. In aumento il numero dei femminicidi passati dal 37% del 2018 al 49% tra gennaio ed agosto 2019.

Articolo precedenteCoronavirus /Michela Moioli perde la nonna: “Funerale in cinque minuti, mancano le bare. Un disastro” – SPORT DONNA
Articolo successivoLe calciatrici americane Morgan e Rapinoe tra gli sportivi più ricercati su Google nel 2019 – SPORT DONNA