Capitani acciaccati, Gabbiadini-Cernoia: presenze o assenze fondamentali per la Coppa – SPORT DONNA

Bandiere, leader sia in campo che fuori, fondamentali per l’equilibrio delle loro squadra, in una parole due Capitani con la “c” maiuscola. Tanto basta per descrivere Valentina Cernoia, centrocampista del Brescia e Melania Gabbiadini, attaccante dell’AGSM Verona. Entrambe vengono da una stagione che dal punto di vista fisico non è stata della migliori, Cernoia litiga da tempo con una caviglia mentre Gabbiadini dopo l’infortunio di aprile con la Nazionale ha continuato a fare avanti e indietro dall’infermeria alla ricerca del recupero giusto.

Il capitano del Brescia la scorsa estate ha ereditato la fascia da Elisa Zizioli e nel suo curriculum può già scrivere di uno scudetto vinto da protagonista, spesso stringendo i denti. Un esempio in questo senso è stata l’ultima gara contro il Riviera di Romagna dove la centrocampista ha recuperato in extremis per essere in campo ad aiutare le sue compagne.

Melania Gabbiadini è ormai il capitano di lunga data dell’AGSM Verona. Forse la sua per lunghi tratti, tra le tante assenze che hanno decimato nel corso della stagione la squadra di mister Longega, è stata la più pesante. Con o senza Melania Gabbiadini, il Verona cambia volto soprattutto dal punto di vista della cattiveria agonistica e della sicurezza nei propri mezzi. Esperienza e abitudine a giocare ad alti livelli sarebbero fondamentali anche nella gara del 12 giugno.

Per entrambe le calciatrici sarà una settimana di cure in infermeria e test per decidere se scendere o meno in campo. Nessuna vuole mancare, le loro presenze o assenza potrebbero spostare gli equilibri da una parte o dall’altra.

Articolo precedentePanico nello staff dell'Under 16 maschile: è la prima donna! – SPORT DONNA
Articolo successivoMozzanica, colpo in attacco: arriva Pirone per far coppia con Giacinti – SPORT DONNA