Matteo Angeli, Autore presso SPORT DONNA

schermata-2021-03-25-alle-19-28-53-400x403-5325634

Direttore responsabile Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch’io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l’emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l’assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al “mitico” Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent’anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all’ennesima sfida.

Articolo precedenteAttraversa l'Atlantico da sola con la barca e remi. E fa il record! – SPORT DONNA
Articolo successivoGirone C, pareggio nel big match tra Cuneo e Castelfranco: promozione ancora in bilico – SPORT DONNA