Pallavolo

Federica De Biasi non ce l’ha fatta, addio alla pallavolista che lottava contro la leucemia

La pallavolista Federica De Biasi, detta Chicca, non ce l’ha fatta. Non è riuscita a sconfiggere la leucemia e se ne è andata a soli 32 anni. Il Volley Loreggia, l’ultima squadra in cui ha giocato, ne ha annunciato la morte con un messaggio sul proprio sito ufficiale.
L’atleta veneta, che viveva a Santa Giustina in Colle, in provincia di Padova, aveva militato nel club dal 2009-10 al 2014-15 giocando nel ruolo di palleggiatrice e negli ultimi 5 anni ha lottato contro la malattia.  Lascia i genitori Maria Rosa e Gastone e le tre sorelle Valeria, Greta e Aurora.
Ogni giorno scalo la mia parete, non ho l’imbragatura di sicurezza (che poi il mio coach mi ha insegnato che non sempre serve) ma le gambe mi spingono su e sono aggrappata forte a due mani – scriveva su Facebook -. Arriverò in cima, l’ho promesso a me stessa”.
La Loreggia Volley ha voluto condividere con gli appassionati di questo sport in un toccante messaggio lasciato sul sito on line della società: “È con grande dolore che annunciamo la morte di Federica De Biasi. Federica ha giocato col Volley Loreggia come palleggiatrice della prima squadra negli anni dal 2009-2010 al 2014-2015. Lascia in tutti noi un grande vuoto e un grande dispiacere per questa morte prematura. Ciao Federica, riposa in pace”.
La morte di Federica fa riemergere il dolore per la scomparsa di un’altra pallavolista: Sara Anzanello. Nel 2013 aveva subito un trapianto di fegato dopo una gravissima forma di epatite contratta in Azerbaigian. Era stata in bilico tra la vita e la morte, poi aveva affrontato una lunga e faticosa riabilitazione. Dopo mesi molto complicati e vincendo una difficile battaglia, Sara si era ristabilita e con grande determinazione era anche riuscita a tornare in campo, ma poi aveva dovuto combattere con una forma di leucemia che l’ha stroncata in breve tempo.