La sconfitta sul campo della forte Fiorentina nella prima giornata di campionato non ha certo fatto perdere l’entusiasmo alle ragazze dell’Atalanta Mozzanica che nei giorni scorsi si sono presentate ufficialmente ai propri tifosi.
Nella oramai consueta cornice di una piazza Locatelli si è rinnovato l’appuntamento di inizio stagione tra il sodalizio nerazzurro e la cittadinanza mozzanichese. Sulla passerella del Selmo Café ecco quindi sfilare tutte le ragazze del settore giovanile: pulcine, esordienti, giovanissime e primavera, accompagnate dai loro staff e dagli applausi dei supporter locali. E infine le “grandi” della prima squadra, le protagoniste del campionato 2018-’19 appena iniziato. A salire in passerella anche la  Presidentessa Ilaria Sarsilli, accompagnata da Stefano Bonaccorsi, coordinatore dell’attività di base dell’Atalanta Bergamasca Calcio, a confermare l’ormai consolidato connubio tra le due realtà: “Porto i saluti della famiglia Percassi e di tutta l’Atalanta. Non mi resta che augurare il miglior campionato possibile ad una squadra che è orgoglio per tutto il calcio bergamasco. Ringrazio la famiglia Sarsilli che è protagonista a Mozzanica del calcio da tanti anni.”

Tra tante novità l’Atalanta Mozzanica, pronta ad esordire di fronte al proprio pubblico contro il Sassuolo, non può però prescindere dal suo capitano, Daniela Stracchi, alla sua quinta stagione in riva al Serio, la seconda con la fascia graduata al braccio: “Per me è un’emozione ed un onore grandissimo portare la fascia qui a Mozzanica. Cercherò come ho cercato l’anno scorso di portarla nel migliore dei modi. Abbiamo cambiato molto, abbiamo tante giovani perciò ci sarà tanto da lavorare, però siamo un gran bel gruppo e potremo ancora dire la nostra. Vestiamo la maglia dell’Atalanta, una maglia che ti deve dare una marcia in più e siamo contentissime di poterla vestire anche quest’anno”.

Tra le nuove c’è Biancamaria Codecà, arrivata dal Groppello, squadra che militava in C (ora “Eccellenza”) dove ha segnato in un campionato 56 goal. Un bottino che le ha permesso di realizzare un triplo salto carpiato. Una vera e propria scommessa, per lei e per Mozzanica: “Dalla C alla A è stato per me un passo importante, ho visto la differenza di ritmo tra le due categorie che è tanta, ma con l’allenamento sto cercando di arrivare alla forma fisica necessaria per la A. La società ha creduto in me e voglio ricambiare questa fiducia. Certo non potrò fare tanti goal quanti ne ho segnati in C, ma mi accontenterei di fare un buon campionato e realizzarne il più possibile per aiutare la squadra. In questo primo mese mi sono trovata molto bene, gli allenamenti sono intensi, ci stiamo pian piano conoscendo e troveremo presto gioco ed equilibrio.”

Mister Ardito, nuovo volto dell’Atalanta Mozzanica, appare sempre più a suo agio tra le sue atlete e la famiglia nerazzurra: “Siamo partiti ieri non bene, abbiamo trovato un avversario forte, però mi è servito per misurare subito questo campionato e vedere quanta differenza e quanta strada ancora dobbiamo fare. I lavori sono in corso, stiamo cercando l’undici migliore da mettere in campo sotto tutti i punti di vista. Sono molto contento di aver fatto esordire delle giovani, ragazze interessanti in prospettiva. Non ho trovato onestamente differenza tra maschile e femminile. A parte l’aspetto fisico dove ovviamente nel maschile c’è più intensità, ma nell’organizzazione, nella preparazione delle partite ho trovato delle ragazze che si sono messe totalmente a disposizione e mi stanno rendendo la vita facile.”

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!