Elena Vallortigara è tornata a volare: l’azzurra è giunta seconda nel Meeting Galà dei castelli di Bellinzona (Svizzera) con la misura di 1.91, che è attualmente il primato stagionale per la longilinea atleta dei Carabinieri Bologna. Una misura certamente lontana dalla favolosa misura di 2.02 che l’aveva prepotentemente messa in evidenza nel 2018 , ma che sa di resurrezione dopo tante amarezze. Tanti gli infortuni , e una distorsione alla caviglia che sembrava averla messa ko. Invece Elena, animo sensibile ma anche dotata di classe immensa, si è riscattata.
Vallortigara ha valicato quota 1.91 e poi ha fallito 1.94, misura invece pienamente superata dall’ucraina Irina Heraschenko, esponente di una scuola che sta sfornando talenti a ripetizione. Insomma, dal Canton Ticino un segnale di speranza per un’atleta che , adesso, cercherà nuovamente il minimo per i Mondiali di Doha (1.94).  C’è ancora tanto da fare, ma indubbiamente la fosburysta dei Carabinieri appare rinfrancata e in grado di migliorarsi ulteriormente in quest’ultima parte di stagione.
Male, invece, Alessia Trost: la friulana delle Fiamme Gialle a un passo in avanti accoppia un passo indietro. Dopo la buona prova di Rovereto, Alessia non ha saputo fare meglio di 1.88, misura francamente al di sotto del suo potenziale. Nelle altre gare, da segnalare il quinto posto nei 100  m dell’azzurra Zaynab Dosso con 11”63.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!