Lei non ha cantato “Lugano addio”, ma ha fatto un altro passo in avanti sulla strada dei Mondiali di Doha: parliamo dell’azzurra Sara Dossena (Laguna Running), che oggi è arrivata seconda  nella mezza maratona della bella cittadina svizzera con 1h10’20”, quasi uguagliando il personale dello scorso anno a Udine (1h10’10”).
Sono contenta perché ieri avevo qualche linea di febbre – ha commentato la bergamasca- e questo crono mi conforta sulla strada dei campionati iridati”.
Dossena, tempra formidabile di agonista, è andata vicina alla vittoria, impegnando l’etiope Tilahun Dinkesa, che si è imposta in 1h09’23”. Pur partendo in condizioni non ottimali, l’italiana è stata l’unica in grado di impensierire la fuoriclasse africana, grande favorita alla vigilia. Dietro di lei, citazione di merito per la splendida veterana Catherine Bertone. Il medico valdostano, già convocato per i prossimi mondiali, ha sfoderato un’altra prestazione delle sue conquistando il terzo posto in 1h13’03”. Non male per una runner nata nel 1972, che prima di raduni o gare importanti deve incastrare attività sportiva di alto livello con i turni ospedalieri….Una bellissima storia di sport, la sua.

Grandi progressi anche per la piemontese Elisa Stefani (Brancaleone Asti), quarta in 1h13’50” . Una ragazza venuta su dal movimento delle corse su strada regionali, sempre in grado di sfornare talenti che hanno passione da vendere.