Il campionato regionale della Campania è stato vinto dal Centro Ester, squadra che nella stagione 2014-2015 non è riuscita ad iscriversi al campionato di serie B che aveva conquistato sul campo con una meritata salvezza. Una vera e propria cavalcata quella della squadra campana che ci viene raccontata dalle parole di uno dei dirigenti della società, Mara Di Nola.

Com’è stato il vostro percorso verso la promozione?
“Noi partivamo dalla mancata iscrizione alla serie B perché abbiamo avuto dei problemi con la fideiussione da fare alla LND. Nella stagione 2014-15 c’eravamo salvate dopo un grande girone di ritorno purtroppo però siamo state costrette a disputare il campionato regionale. E’ stata una batosta dopo i tanti sacrifici fatti per riuscire a salvarci. I complimenti quindi sono doppi per il nostro mister che è riuscito a motivare le ragazze che sono rimaste nonostante non fossimo in B. Abbiamo iniziato un po’ demoralizzate poi però è stato un bel campionato”.

Qual è stato il momento chiave in cui avete capito che avrete potuto guadagnarvi nuovamente la serie B?
“Subito nelle prime partite di campionato abbiamo giocato con grandi squadre e riuscire a vincere ci ha dato certezze importanti. La nostra è stata una cavalcata tranquilla perché poi abbiamo incontrato avversari più facili da gestire. Anche quando siamo state battute dalla seconda classificata, il Pontecagnano, avevamo ormai un ampio margine di distanza”.

Nei giorni scorsi sono arrivati anche i premi da parte dell’Associazione Italiana Calciatori con Damiano Tommasi.
“Abbiamo ricevuto l’invito dell’Associazione Italiana Calciatori come squadra vincitrice del torneo campano. E’ stata anche stillata una top 11 regionale dove sono state inserite 4 nostre ragazze tra cui un difensore, due centrocampiste, un attaccante. Anche il nostro mister Dario Gentile è stato eletto miglior allenatore”.

La serie B sarà il campionato in cui militerete il prossimo anno o sarete costretti a fare nuovamente la C come successo la passata stagione?
“Il presidente ha già fornito rassicurazioni sul tema, questa volta ci siamo mossi per tempo e siamo decisamente più tranquilli per la serie B”.

Quali saranno i vostri obiettivi nel campionato cadetto?
“Prima di tutto dobbiamo pensare a raggiungere la salvezza visto che saremo una squadra neopromossa. Abbiamo però diverse ragazze che in questi anni sono cresciute, quindi potremmo pensare anche a qualcosa di più di una semplice salvezza. Siamo ottimisti visto che abbiamo un ottimo allenatore e rinforzeremo ancora l’organico”.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!