Sarà ancora una volta lo ‘Stade du Hainaut’ di Valenciennes, già teatro delle gare del girone con Australia e Brasile e tutto esaurito per l’occasione ad ospitare alle 15 (diretta su Rai 1, Sky Sport Mondiali e diretta live con foto in tempo reale su SportDonna.it) il Quarto di finale tra l’Italia di Milena Bertolini e l’Olanda di Sarina Wiegman, un match che per le agenzie di scommesse vede favorite le campionesse d’Europa in carica, ottave nel ranking FIFA e sempre vittoriose qui in Francia.
A Valenciennes è prevista una temperatura di oltre 30 gradi, un’atmosfera ancora più bollente per via della solita invasione di tifosi Oranje: “E’ un po’ strano che questa partita si giochi alle tre di pomeriggio – il pensiero della Ct –  per una questione di buon senso sarebbe stato più giusto farla disputare alle nove di sera. Il caldo si farà sentire per entrambe le squadre, dispiace soprattutto perché ne andrà un po’ a scapito dello spettacolo. Sugli spalti ci saranno tante italiane e italiani, loro saranno in superiorità, ma è normale: hanno più di 100 mila tesserate e hanno vinto un Europeo creando un forte attaccamento nei confronti della nazionale. Credo che saremo in minoranza, ma come sempre ci faremo sentire. Sapere che tante persone ci guardano mette un po’ di pressione, è vero, ma è di grande aiuto per le ragazze e credo le renda ancora più orgogliose di quello che stanno facendo”.
Anche il capitano azzurro Sara Gama elogia i tifosi italiani. “Giochiamo contro delle grandi attaccanti, hanno fantasia e velocità: Miedema ha 22 anni ed è una giocatrice completa. Noi dobbiamo pensare a noi stesse e a mantenere il nostro gioco. Giocare alle 15? Diciamo che a Montpellier ci siamo abituate al caldo, abbiamo fatto rodaggio. Per noi il pubblico è un valore aggiunto, quando senti tutto questo affetto hai solo voglia di ricambiarlo e non deludere. Ci sono diversi pullman in arrivo dall’Italia di tifose e tifosi scatenati. I nostri sono pochi, ma fanno un gran casino”.