Calcio

Calcio femminile / Mondiali:Italia, serve vincere per evitare sorprese! Le probabili formazioni

Il selfie di Martina Rosucci sul terreno di gioco di Reims ( Credits: Getty Images)

E’ il giorno dell’Italia. Dopo la splendida vittoria sull’Australia, la nostra Nazionale di calcio femminile torna in campo oggi per la seconda gare del girone. Avversaria la Giamaica. per volare agli Ottavi. Alle 18 (diretta su Rai 2 e Sky Mondiali, canale 202) allo stadio “Auguste Delaune” di Reims le azzurre affronteranno le ‘Reggae Girlz’ in un match che nasconde tante insidie. Bonansea e compagne dovranno dimostrare di aver smaltito la “sbornia” di popolarità e di complimenti degli ultimi giorni. Guai a sottovalutare un’avversaria che occupa solo il 53° posto del ranking FIFA e che al suo debutto assoluto al Mondiale è stata travolta dal Brasile, ma che ha dalla sua entusiasmo, grandi doti atletiche e soprattutto la consapevolezza di giocarsi le ultime chance per poter ancora sperare nella qualificazione. Il successo dell’Australia sul Brasile (3-2) lascia ancora tutto aperto nel girone. In caso di vittoria l’Italia ipotecherebbe la qualificazione, ma in caso di sconfitta rischierebbe grosso. Insomma una gara tutta da vivere. Sportdonna la seguirà con foto e cronaca in tempo reale.
Ma chi sono le avversarie? Tre di loro giocano in Italia. Allyson Swaby nella Roma insieme all’attaccante Trudi Carter, che però si è vista poco. Toriana Patterson gioca invece con il Bari, squadra retrocessa in Serie B. Per la verità i valori della squadra sono modesti, ci sono poche individualità di rilievo. Il punto forte è la velocità unita ad una buona fisicità. Insomma la Giamaica è alla portata delle azzurre che dovranno essere brave e concentrate per vincere una gara molto importante che potrebbe davvero garantire loro l’accesso agli Ottavi di questi campionati mondiali di calcio femminile.

Le probabili formazioni
Giamaica (4-3-3) Schneider; Bond-Flasza, Swaby, Plummer, Backwood; Sweatman, Solaun, Swaby; Matthews, Shaw, Carter
Italia (4-3-1-2) Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi, Giugliano, Cernoia; Mauro (Girelli); Bonansea, Sabatino

CALENDARIO E CLASSIFICHE

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare