Prosegue la Coppa del mondo di ciclismo su pista 2018 che ha avuto conclusione la tappa di Berlino e per quanto riguarda i colori italiani il bilancio è in chiaro scuro. Miriam Vece è stata eliminata ai sedicesimi di finale nella velocità individuale mentre nei 500 m a cronometro ha chiuso in 8ª posizione conquistando un posto in finale. Nella prova del keirin, invece, non è andata oltre il turno di ripescaggio al pari della connazionale Maila Andreotti.
Anche a Berlino il quartetto azzurro dell’inseguimento ha confermato il buon rendimento tenuto già nelle prime due tappe della Coppa del mondo di ciclismo su pista. Dopo un primo turno non eccezionale, nelle semifinali Barbieri, Confalonieri, Fidanza e Paternoster hanno conquistato la qualificazione per la finale del terzo posto, ma sono state sconfitte dal Canada anche a causa dell’impossibilità di poter schierare il miglior quintetto.
Gioia e paura per Letizia Paternoster: nella seconda giornata di gare della terza tappa della Coppa del mondo di ciclismo su pista 2018 a Berlino ha chiuso al secondo posto l’Omnium femminile, ripetendo il risultato conquistato nella prima tappa della stagione a San-Quentin-en-Yvelines, ma nella prova dell’americana è stata vittima di una bruttissima caduta che l’ha costretta al ricovero in ospedale.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!