A difesa dei pali del Cuneo, Arianna Ozimo, portiere biancorosso classe 1995, si è confessata ai microfoni di campioni.cn: “Questa è la mia stagione migliore dal punto di vista delle prestazioni, penso che questa crescita possa essere attribuita a diversi fattori: un ruolo fondamentale al mio percorso di crescita è da attribuire sicuramente alla continuità di presenze e prestazioni che quest’anno sto ottenendo. Una costanza che mi consente di maturare partita dopo partita”.

Sulla gara di sabato contro il Tavagnacco: “Stiamo lavorando con intensità e impegno per la partita, come d’altronde si fa prima di ogni gara: siamo pienamente consapevoli delle nostre potenzialità, dobbiamo rimanere concentrate. Non è un match diverso dagli altri, non esistono gare più importanti delle altre, ogni partita è importante per quanto riguarda la salvezza e tutte noi sappiamo bene che non possiamo permetterci di perdere punti in questo momento“.

Il rammarico della stagione: “Tutte le partite della stagione, per un motivo o per un altro, le ricordo con particolare affetto, se devo citare il rammarico più grande è indubbiamente quello legato alla gara di ritorno contro il Brescia dove, dal punto di vista della prestazione personale, ho avuto un black out che mi ha portato a giocare al di sotto delle prestazioni registrate nei turni precedenti“.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!