Daniela Sabatino segna e si diverte senza guardare la carta d’identità. L’account twitter della FIFA ha elogiato l’attaccante della Fiorentina che a 35 anni continua a segnare – sei gol nelle prime tre gare di campionato – e divertirsi. “Il gol nel finale di Daniela Sabatino nel fine settimana ha mantenuto la Fiorentina al vertice della Serie A. – si legge su Twitter – Come non sentire la MondayMotivation di una ragazza che segna ancora gol per divertimento a 35 anni?”.
Nel derby contro la Florentia San Gimignano le ragazze di Cincotta passano in vantaggio per 2-0 grazie ai gol di Mascariello e Adami, entrambi sugli sviluppi di un corner, ma a cavallo tra primo e secondo tempo subiscono il ritorno delle neroverdi che con Cantore e Martinovic portano il punteggio sul 2-2. Fino al gol, nel finale di Daniela Sabatino.
Daniela è nata ad Isernia crescendo poi in una piccola cittadina dell’ Abruzzo con la sua famiglia composta dalla mamma, dal papà Gabriele, dalla sorella Francesca e da un fratello. La passione per il calcio le nasce sin da subito, e sostenuta sempre da tutti suoi familiari ha iniziato a giocare in serie B con il Campobasso.
Dopo una esperienza in Svizzera nel Rapid Lugano nel 2004, torna in Italia andando a giocare nel Brescia dove conquista subito già alla prima stagione il titolo di Capocannoniere della Serie A. Otto anni nelle Rondinelle prima di trasferirsi nel 2018 nel Milan Woman. Ma è una parentesi breve perché nell’estate 2019 al ritorno dai Mondiali di Francia la ragazza approda in Emilia e precisamente al Sassuolo dove rimane una sola stagione.
«Non è stata una decisione semplice e non avrei mai immaginato di trovarmi oggi a scriverVi un messaggio di saluto ma ci tengo fortemente a ringraziarVi. Grazie alla Società US Sassuolo per l’accoglienza che mi avete riservato, Grazie per l’affetto dimostrato in un momento difficile della mia vita, Grazie per avermi resa partecipe e parte integrante della Vostra Famiglia, Grazie per la fiducia e stima reciproca, Grazie per avermi fatto sentire a Casa. Ed infine ma non per importanza, Grazie alle mie compagne per essere state in grado di sopportarmi, farmi divertire e star bene. Auguro a Tutti Voi un Grande in Bocca al Lupo Con affetto Daniela».
Ora eccola Firenze dove l’eterna ragazzina che si diverte a segnare. Un esempio.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!