Con l’inizio di Luglio entra nel vivo il calciomercato anche per la serie A femminile. Si rincorrono le voci su spostamenti e conferme, mentre arrivano i primi comunicati ufficiali dalle società che si contenderanno il tricolore per la prossima stagione. Anche il Mozzanica Calcio Femminile è ovviamente alle prese con il rinnovo degli accordi delle proprie big e i nuovi colpi che a breve saranno formalizzati. Dal ritiro della nazionale , Daniela Stracchi convocata da mister Antonio Cabrini per la fase finale degli Europei che si giocheranno in Olanda, ha dichiarato amore per l’ennesima volta alla maglia biancoceleste, con rinnovate ambizioni.

Daniela come sta andando la preparazione ai campionati europei?

“Procede bene. Stiamo lavorando nel migliore dei modi per affinare gli automatismi di squadra, per farci trovare pronte all’appuntamento. Ho solo sensazioni positive su questo gruppo.”

La nazionale avrà un girone molto duro da affrontare. Quante possibilità avete secondo te di poter accedere ai quarti?

“Sì abbiamo un girone di ferro. Ma noi non andiamo in Olanda per perdere, puntiamo a passare il primo turno e ci proveremo fino in fondo.”

Il Mozzanica sta lavorando sul mercato per integrare la rosa della prossima stagione. Tu sei considerata un punto fermo, ne hai già parlato con la dirigenza?

“Sì sono sempre stata convinta di restare. Affronterò la quarta stagione con la maglia del Mozzanica. Sin dal mio arrivo tre anni fa ho dichiarato di voler vincere qualcosa con questa società e ho ancora quest’obbiettivo davanti. In tutto questo tempo mi sono trovata bene e perciò non vedo perché cambiare.”

Quale sarà l’obbiettivo del Mozzanica per il prossimo campionato?

“Cercare di fare un passo in più rispetto alla scorsa stagione. Veniamo da un buon campionato, ma abbiamo tutto per poter fare di più. Com mister Garavaglia abbiamo fatto un salto di qualità e su questa strada dobbiamo proseguire e migliorare ancora.”

Intanto tu un piccolo record lo hai già ottenuto: sei la prima giocatrice del Mozzanica ad apparire in figurina su un album della Panini.

“E’ sicuramente una bella iniziativa quella della Panini. Si parla di dare visibilità al nostro calcio e questo è un piccolo, ma importante segnale che qualcuno finalmente ci considera.”