Eroica Montalcino. Ci siamo. Nello stupendo scenario della Val d’Orcia e  Montalcino, tra storia, bellezze naturali, arte e architettura e buon cibo, va in scena una corsa in bicicletta davvero unica. Un evento nato nel 1997. Al via da Gaiole in Chianti quella volta furono 92 “i cacciatori di sentimenti e emozioni“, come li definisce Giancarlo Brocci, l’ideatore.

Eroica, cosa è

Una ciclostorica su strade bianche che si svolge nell’incantevole zona del percorso dei complessivi 209 km de L’Eroica, a sud di Siena tra la Val d’Arbia, le Crete Senesi e la Val D’Orcia, dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO nel 2004.
Si partecipa esclusivamente con abbigliamento d’epoca (le maglie di lana di un tempo (originali o riprodotte)) e con biciclette costruite prima del 1987, cioè biciclette con i fili dei freni esterni, il cambio sul tubo obliquo e i pedali “liberi” (non quelli automatici per intenderci). Infine i ristori sono quelli del ciclismo di un tempo: pane, ribollita, formaggio, salami, vino, marmellate, frutta di stagione e così via. Ma ecco i percorsi della manifestazione.
 

Percorso Eroico

Il Percorso Eroico più lungo si sviluppa su 153 chilometri, da  Montalcino a  Castelnuovo dell’Abate, e corrisponde al Percorso Permanente di Eroica Montalcino.  A metà strada tra il piccolo borgo medievale di San Quirico d’Orcia e lo splendido centro termale di Bagno Vignoni, si trova Vignoni Alto che contempla la bellissima Val d’Orcia, riconosciuta come un patrimonio dell’Unesco. Colline, calanchi, cipressi, coltivazioni di grani antichi, di cui molti sono biologici, sono le ricchezze della più bella valle della Toscana. All’ingresso del borgo rinascimentale di Pienza, l’indimenticabile panorama sulle mille sfumature del giallo, del rosso e dell’ocra delle dolci colline della Val d’Orcia con alle spalle Monte Amiata, il più alto vulcano spento d’Italia.
Lungo il percorso tra Camigliano e Sant’Angelo in Colle si giunge al Castello di Poggio alle Mura. Pedalando verso Sant’Angelo Scalo ci si immerge nel mondo delle coltivazioni dei secolari oliveti per arrivare al magnifico convento di Sant’Antimo, circondato dagli altissimi cipressi e da uliveti. Quindi il ritorno a Montalcino.

Gli altri percorsi

il Medio Val d’Orcia di 96 chilometri non è da sottovalutare; questo percorso è dedicato ai ciclisti allenati che non si spaventano davanti alle salite. Il dislivello da superare è infatti di 1850 metri che richiedono una buona preparazione. Il Medio Crete Senesi di km 70 è un percorso che  si adatta perfettamente a tutti quei ciclisti che vogliono cominciare a scoprire l’eroicità di un percorso Eroico su luoghi divenuti ormai leggenda. Il dislivello è di poco superiore ai 1000 metri. Ricordiamo anche il Percorso del Brunello di 46 chilometri e, per le famiglie, la Passeggiata Eroica di 27 chilometri adatta anche ai ragazzi.