Francesca Piccinini non ha alcuna intenzione di fermarsi. La prossima stagione sarà ancora in A1 con la Unet e-work Busto Arsizio. La regina del volley, a 41 anni, è destinata a vivere un’altra stagione da protagonista. Manca ancora la firma, ma è praticamente cosa fatta.
Piccinini, vera icona della pallavolo italiano e internazionale, nonostante sia stata esclusa dal giro della Nazionale, vuole  raggiungere altri record della sua carriera spaziale, contornata da 5 Campionati Italiani, 4 Coppe Italia, 5 Supercoppe Italiane, 7 Champions League, 1 Coppa CEV, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea con i club, mentre in Nazionale è stata protagonista dell’oro ai Mondiali di Germania 2002 (in più ci sono anche altri due argenti) e degli Europei in Polonia 2009 (anche due argenti e un bronzo).
Francesca Piccinini andrà a caccia del record di longevità: ora è al settimo posto della graduatoria con l’ultima presenza a 41 anni, 1 mese e 6 giorni contro Caserta lo scorso 16 febbraio. Sarà difficile battere il record di Irina Kirillova che, nel 2010, giocò la sua ultima partita con Novara all’età di 44 anni, 11 mesi e 11 giorni. Più “facile” puntare al secondo posto di Taismany Aguero che si è fermata a 42 anni, 10 mesi e 14 giorni.
Francesca aveva abbandonato le scene tra settembre e dicembre 2019, ma poi aveva deciso di rientrare indossando proprio la casacca di Busto Arsizio: poche partite disputate visto che la condizione fisica era ancora tutto da ritrovare, poi lo stop forzato per via del coronavirus e quindi ha vinto la voglia di non concludere tutto in maniera anomala.
Eterna Francesca, in bocca al lupo!

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!