Stephanie Frappart è stata la prima donna ad arbitrare in Champions League,  in carriera ha diretto la finale di Supercoppa europea nel 2019, arbitrato in Ligue 1 e in Europa League. Insomma un fuoriclasse capace di tenere a bada tanti uomini senza praticamente sbagliare mai.
Stephanie Frappart si è raccontata in un’intervista rilasciata alla Bbc Sport: “So di essere un modello per molte donne e questo mi fa piacere. Questa situazione aiuterà sicuramente alcune ragazze ad avvicinarsi al mondo dell’arbitraggio”.
Stephanie rivela poi una curiosità. “Non ho social media, non ho mai letto i giornali su di me: in pratica mi creo una bolla. So che nel calcio tutti parlano di quel che ha fatto l’arbitro,e allora ignoro tutto. Preferisco agire così. Il mio ruolo con le ragazze che si avvicinano a questo mondo? Non spingo più di tanto su questo tasto, perché le donne devono essere libere di decidere”.
Frappart ha esordito in Champions in Juventus-Dinamo Kiev, suo esordio in un match di Champions League, primo arbitro donna a riuscirci nella storia del calcio europeo. La sua direzione è stata lineare, precisa e decisa. Una curiosità: solo 20 i falli sanzionati in tutta la partita.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!