Prendi una finale di Women’s Champions League in uno stadio che solitamente ospita il Sassuolo maschile, squadra fortemente giovane, italiana e in grado di qualificarsi per la prossima Europa League mettendosi dietro il Milan. Il risultato? La rivista Vanity Fair riporta le parole dal bar del Mapei Stadium:Che vengano sempre le donne, per favore! Nemmeno per le partite di campionato con le big si riempie così”.

Lo scorso giovedì, durante la gara tra Wolfsburg e Lione, erano ben 19 mila gli spettatori sugli spalti. Cifre mai viste e una soddisfazione per tutta la città di Reggio Emilia. Complici forse anche i biglietti che costavano poco, anzi pochissimo: solo 10 euro per la tribuna, 7 invece per le curve. Giusto per fare un paragone, i biglietti per la finale di Champions League maschile a Milano di sabato sera tra Real Madrid e Atletico costavano tra i 70 e i 440 euro.

In più c’è da dire che quei 19 mila si sono davvero divertiti tra giocate, colpi di tacco, gol, supplementari e rigori. Hanno fatto il tifo, la ola più volte e alcuni di loro, che mai avevano visto una gara di calcio femminile, hanno ammirato stupiti le giocate delle donne che sì, hanno dimostrato da sole di valere di più di una squadra maschile. Chiedere al bar del Mapei per avere conferma.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!