Un gesto bello, pulito ed esemplare. Un gesto che sta facendo il giro del mondo quello delle giocatrici ha giordane durante una gara di calcio femminile. L’episodio è accaduto in Giordania nel corso di una partita del campionato femminile WAFF tra l’Arab Orthodox Club e lo Shabab al-Ordon Club.
Durante un’azione di contrasto, una giocatrice dello Shabab al-Ordon Club ha perso l’hijab, il velo che copre il capo di alcune donne musulmane, dal quale per un momento sono scivolati fuori i capelli.
Le avversarie, invece di approfittare del momento di difficoltà della giocatrice, hanno fermato il gioco senza esitare e si sono strette attorno alla donna facendo scudo con i loro corpi per darle riparo da sguardi indiscreti. L’atleta ha così avuto la possibilità di risistemare i capelli sotto il velo e riprendere il gioco

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!