Altri sport Ciclismo

Giro d’Italia handbike, tutti i risultati della gara di Chiavari

Giro d'Italia handbike, tutti i risultati della gara di Chiavari

Nello scorso fine settimana s’è disputata la 6ª tappa del Giro d’Italia Handbike 2018, una delle più grandi manifestazioni di paraciclismo mondiale, giunto alla 9ª edizione ma sempre più in crescita di anno in anno. Dopo la 5ª tappa di Castagneto Carduccio di due settimane fa, il Giro d’Italia Handbike ha spostato la nuova sfida alla maglia rosa in quel di Chiavari, città di riferimento del Tigullio e che per la seconda volta in cinque anni ha ospitato il carrozzone rosa.

Favorite anche dal mite clima della Riviera ligure, le atlete impegnate in gara hanno affrontato con grande agonismo il percorso, disegnato dall’otto volte iridato e due volte medaglia d’oro Vittorio Podestà. Un tracciato decisamente impegnativo, piuttosto tecnico ed esigente dal punto di vista della conduzione del mezzo. Per quanto riguarda l’aspetto puramente agonistico, Veronica Frosi (Anmil Sport Italia) ha colto il successo nella categoria WH1, dove la grande assente è stata la maglia rosa Natalia Beliaeva (A.S.D. Cooperatori), che ha potuto godersi un turno di riposo visto l’incolmabile vantaggio che ha saputo accumulare nelle tappe precedenti. Discorso analogo può essere fatto per Roberta Amadeo (Team MTB Bee and Bike-Bregnano), che con il successo nella frazione di Chiavari ha ormai in mano la classifica generale nella categoria WH2.

Continua invece la bella sfida tra le due portacolori dell’Active Team La Leonessa nella categoria WH3, dove Francesca Porcellato prosegue nella sua striscia di vittorie consecutive allungando ancora sulla tenace Roxana Dobrica, che darà battaglia sino alla fine. Più agevole la situazione per Silke Pan (Active Team La Leonessa), che grazie alla nuova vittoria parziale ha messo in ghiaccio la sua leadership nella categoria WH4.

Fra poco meno di una settimana, con la città di Torino a fare da sfondo, si svolgerà l’ultima tappa del Giro d’Italia Handbike 2018.

Informazioni sull'autore

Stefano Nouvion

Stefano Nouvion

Dopo esserci occupati dell'analisi antropologica di alcune categorie di esseri umani tra cui i gli influencer, gli odiatori seriali sul web e le gnocche che guadagnano soldi su Instagram, oggi faremo una breve ed interessante analisi su un altro archetipo antropologico: il sottoscritto.
Il sottoscritto è un essere nato nel Nord Ovest italico, più precisamente nella striscia di terra chiamata Liguria, ancora più precisamente in quel di Genova il 13 luglio 1994. Di solito quando si trova in territori al di fuori da queste zone, in particolare in qualsiasi posto a nord dei Giovi, soffre di saudade in forma grave.
Ottenuto il diploma di maturità (mica tanto) scientifica (ancor meno, mi sveglio ancora la notte con la paura dei compiti di trigonometria) nel 2013, sto tentando vanamente di uscire da quel girone dantesco che è l'università e soprattutto il dipartimento di giurisprudenza.
Sono così malato di ciclismo che, non pago d'averlo praticato a livello giovanile, lancio la volata ogni volta che mi trovo davanti ad un monumento importante. Una volta ho pure provato a fare colpo su una ragazza con un romanticissimo: "Appena ti ho vista ho sentito le farfalle allo stomaco come nella tappa del pavé di Nibali al Tour 2014".

Commenta

Clicca qui per commentare