Golf

Golf /Open d’Italia Disabili: Luisa Ceola subito in evidenza

Giocare a golf per mandare in buca gli ostacoli della vita. È questo lo spirito dell’Open d’Italia Disabili – Sanofi Genzyme, torneo internazionale per atleti paralimpici in svolgimento al Golf del Ducato di Sala Baganza (PR). Un evento all’insegna dell’inclusione e dal grande impatto sociale organizzato dalla la Federazione Italiana Golf conferma così la propria vicinanza nei confronti del mondo paralimpico e rafforza il messaggio di uno sport per tutti.
Il primo giorno di gara – L’Open d’Italia Disabili – Sanofi Genzyme, torneo giunto alla 19esima edizione e aperto a tutte le tipologie di disabilità, ha preso avvio con il primo giro al Golf Del Ducato.
Al comando della graduatoria medal scratch è Tommaso Perrino con 72 colpi e un buon vantaggio su Pierfederico Rocchetti (80) e sulla svedese Lia Rasmus (82). Nella categoria pareggiata conduce con 72 un trio composto da Pietro Andrini, Riccardo Bianciardi e dallo stesso Perrino, mentre nella seconda categoria, che si disputa con formula stableford, si è messa in evidenza Luisa Ceola (12 punti), che precede Antonio Mandich e Jacopo Luce (9) ed Edoardo Biagi (8).

La gara si chiuderà oggi con il giro finale, al termine del quale si terrà la cerimonia di premiazione alla presenza di Franco Chimenti, Vicepresidente vicario del Coni e Presidente della Federazione Italiana Golf.
La conferenza di presentazione, che si è svolta presso il Municipio di Parma, ha visto gli interventi di Marco Bosi, Vicesindaco di Parma con delega allo Sport; Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022; Marcello Cattani, Direttore della Divisione Oncologia Sanofi Genzyme. Per l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla è intervenuta Oriella Magnani, Presidente della Sezione Provinciale AISM di Parma. L’esperienza sul campo come golfista paralimpico è stata al centro del racconto di Edoardo Biagi, Coordinatore del Settore Attività Paralimpica della FIG. Presenti in platea, tra gli altri, il Consigliere Federale Alberto Treves de Bonfili, il Presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna FIG Stefano Frigeri e il Direttore Tecnico delle Squadre Nazionali FIG Alessandro Rogato.