Continuano a fare discutere le frasi pronunciate dal giornalista Sergio Vessicchio durante la telecronaca della partita di calcio Agropoli-Sant’Agnello (campionato di Eccellenza Campania). All’improvviso giornalista si era scagliato contro l’assistente arbitrale Annalisa Moccia: “Prego la regia di seguire l’assistente donna. È una cosa inguardabile! È uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro…”.
Intercettato ad Agropoli dall’inviata di Striscia la Notizia Sergio Vessicchio chiede scusa ma con riserva: “Ho sbagliato e ho chiesto scusa alla donna”. Ma sottolinea: “La mia idea è fissa e bloccata: le donne devono arbitrare le donne, gli uomini devono arbitrare gli uomini“.
L’inviata replica: “Ma questa è un’idea un po’ sessista… “. E il telecronista: “Non mi accusi di sessismo perché non gliela faccio passare. Il sessista è Marcello Nicchi (presidente Aia, ndr) che non le fa arbitrare in Serie A. Vada da Nicchi. Si deve dimettere il presidente. Le manda al macello e al massacro sui campi di periferia”.


Vuoi rivedere il video della telecronaca? CLICCA QUI