Vicenza Calcio Femminile e Graphistudio Pordenone danno vita ad una bella partita, ma nonostante un’altra buona prestazione delle Biancorosse, sono le friulane a portare a casa i 3 punti grazie alla rete di Zanetti a inizio ripresa. Match equilibrato in tutti i 90′, con le prime occasioni che si vedono già pochi minuti dopo il fischio d’inizio.

Al 4′  subito episodio da moviola: Missiaggia recupera palla a centrocampo, serve in profondità Roberta Pomi che resiste ad un difensore e davanti a Sara Ferin insacca; su segnalazione del guardalinee però, l’arbitro annulla il possibile vantaggio del Vicenza. Reagisce  subito il Pordenone che si rende pericoloso su calcio d’angolo con Piazza che svetta di testa  ma colpisce alto sopra la traversa. Ancora Biancorosse in avanti al 14′: dopo una bella azione corale sulla destra, la palla arriva al centro a Rigon che da fuori area colpisce di sinistro con palla di poco a lato. Friulane nuovamente pericolose in tre occasioni ravvicinate tra il 19′ e il 22′ con la prima chance per Paoletti che all’altezza del secondo palo non riesce a ribadire in rete da pochi passi calciando a lato.

Si fa notare poi  Caterina Ferin con due tiri da fuori area: il primo è ben parato in tuffo da Dalla Via, mentre il secondo da posizione più centrale, si spegne sul fondo. Ultima occasione da segnalare del primo tempo per il Vicenza, con Fortuna che raccoglie fuori area una palla vagante e calcia rasoterra sfiorando il palo alla destra di Sara Ferin. Nella ripresa i ritmi sono quasi gli stessi dei primi 45′, con le due squadre che giocano alla pari. Passano 9′ però e la partita si sblocca: Zanetti riceve sul vertice sinistro dell’area e lascia partire un gran destro che si infila sotto l’incrocio dei pali portando in vantaggio il Pordenone. Il Vicenza sembra incassare bene il colpo e tenta di aggiustare subito il risultato, senza trovare gli spunti giusti in attacco. Bisogna aspettare il 64′ per vedere azioni pericolose delle due squadre e sono proprio le Biancorosse ad andare vicino al pareggio con Maddalena che dall’interno dell’area chiude troppo con il mancino e vede la palla spegnersi di poco a lato.

Risponde il Pordenone che potrebbe chiudere la partita sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma a pochi passi dall’area piccola Dri calcia alto un pallone vagante. Il Vicenza continua a spingere, ma non riesce a trovare il pareggio. All’83’ Pegoraro dalla distanza sfiora l’eurogol, ma per sua sfortuna la palla non scende abbastanza e si spegne di poco sopra la traversa. Ultima occasione della partita all’89’ per Paoletti, ma la n.7 si divora il raddoppio calciando centrale a tu per tu con Dalla Via, favorendone la parata.Buona prestazione del Vicenza, ma ancora una volta non è ripagata e la squadra di Mister Dori rimane ferma a 0 punti in classifica; la situazione comunque dietro non cambia con le sconfitte del Trento Clarentia e del Women Soccer Castelnuovo entrambe alla ricerca dei primi risultati utili in Campionato.

Rimane l’amaro in bocca per il fuorigioco fischiato a Roberta Pomi che avrebbe potuto portare in vantaggio le Biancorosse già al 4′, ma in assenza di immagini non si può restare a recriminare per episodi dubbi. Martedì si ricomincia a lavorare per la trasferta di Pescara contro la Saponeria Unigross, dove le ragazze andranno a caccia dei primi punti di questo buon inizio di stagione.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!