Altro nuovo acquisto nella famiglia dell´Amicizia Lagaccio: si tratta della più che promettente numero uno Irene Piazzi, già convocata negli Stage della Nazionale della sua età anagrafica, ricca di buona qualità e di grande entusiasmo. Davvero un altro grande colpo della dirigenza lagaccina. Irene ha iniziato ad infilarsi i guanti sin da piccola; nata il 30 maggio del 2001, in realtà ha diviso la sua prima infanzia sportiva attraverso due importanti discipline sportive, quali il nuoto e la ginnastica artistica. Si è innamorata del football grazie al Ravano, questa meravigliosa invenzione di Papà Paolo Mantovani, nell´edizione del 2011. Il ruolo? Sempre lo stesso: quello del portiere, dove si è disimpegnata nei successivi cinque anni, in quattro tornei a sette ed uno a undici calciatrici. Ha giocato nella San Fruttuoso per due stagioni, poi nel Meeting Borgoratti per una, dopodiché si è trasferita nel S.Eusebio, quindi al Ligorna, sino all´attuale approdo nel Lagaccio. Ha collezionato già molte soddisfazioni personali, vincendo i campionati di categoria con l´Under 14 del Meeting Borgoratti e con le pari categoria del S.Eusebio, disputando ottimi campionati. Inoltre… ha partecipato ai Tornei delle Regioni in Rappresentativa Ligure nel 2015 e nel 2016, ed è stata successivamente chiamata ai raduni per portieri Under 16 della Nazionale Italiana nel 2016 a Norcia, e nel 2017 a Coverciano, dove purtroppo ha dovuto dare forfait a causa di un infortunio.

Ma lasciamo ora la parola alla nostra Irene: “Sono davvero soddisfatta del passaggio all´Amicizia, un Club prestigioso ed importante; sono oltremodo entusiasta di inserirmi in una realtà consolidata, dove mi auguro di apportare un discreto contributo. Mi fa anche molto piacere l´idea di potere ritrovarmi a lavorare con Enrico Paganelli, che già ho avuto in passato come mister specifico dei portieri. Sino ad oggi posso dire di essere stata fortunata, in quanto ho già avuto modo di vivere buone soddisfazioni: sicuramente quella che ricordo maggiormente è rappresentata dalla convocazione dei portieri Under 16 in quel di Norcia, nel 2016; obiettivo raggiunto anche il successivo anno, ma un disgraziato infortunio mi ha impedito di partecipare al raduno di Coverciano. Pazienza… spero di potere avere un´altra occasione! Anche in Rappresentativa Ligure, con mister Ugo Maggi, ho potuto togliermi parecchie gratificazioni. Mi auguro di disputare quest´anno una buona stagione agonistica: io ce la metterò tutta.”