“Comunico le mie dimissioni. La motivazione è la non condivisione per tempo (13 giorni dalla fine del campionato) modo e luogo (davanti alla squadra in autogrill) di comunicazione dell’esonero di Trilini e soprattutto che la stessa è stata presa a mia insaputa come già avvenuito per altre decisioni duante la stagione con incontri del Presidente con i suoi collaboratori una settimana fa, a me comunicata 10 minuti prima della gara a Tavagnacco”, con queste parole, riportate da qdmnotizie.it, Alessandro Cossu, Direttore Generale della Jesina ha rassegnato le sue dimissioni.

“Rispetto l’operato di tutti e soprattutto del Presidente che mi ha voluto al suo fianco l’anno scorso ma sono padrone di condividere o no le decisioni e decidere se accettarle, visto che ho sempre messo la faccia in quello che faccio. Voglio porgere un saluto  al Presidente, lo staff tecnico e sanitario in particolare Moreno, Francesco, Lorenzo e Roberto con i quali abbiamo condiviso monenti belli e memo belli e soprattutto alle ragazze della serie A su tutte in prima fila Silvia (Scarponi il capitano; ndr) con la quale abbiamo trascorso tanti anni in questa società, primavera ed esordienti, e un abbraccio a tutte quelle del calcio a 5 che potrebbero portare un’altra serie A” ha continuato Cossu.

Dal canto suo il presidente Massimo Coltorti, ha spiegato: “La scelta di rinunciare a Trillini in queste ultime due giornate è stata dettata dalla decisione di affidare ad Emanuele Iencinella, attuale allenatore della nostra Primavera, la squadra anche nel prossimo campionato di serie B. E pertanto il nuovo tecnico avrà la possibilità di iniziare a lavorare con il gruppo sin da ora. Un gruppo che ci auguriamo avrà ruolo da protagonista nel prossimo campionato cadetto. Il consiglio di amministrazione della società ha deciso che nessuno meglio di Iencinella potrebbe guidare un gruppo così giovane e con molte giocatrici che ha allenato anche nelle precedenti stagioni alla Jesina”.