Sono forti le parole del direttore generale Alessandro Cossu, nel post match contro il San Zaccaria. Il dirigente della Jesina infatti, sul sito del club, non ha usato mezzi termini in riferimento alla classe aribtrale e anche a qualche giornalista.

“In queste ultime partite sono andato in panchina e – spiega – dopo 40 anni di calcio maschile sono stupito dal comportamento degli arbitri nei nostri confronti. Non parlo di sbagli in campo, ma di errori ben più gravi, parlo del loro atteggiamento verso noi dirigenti. Mancano molto di rispetto. Noi molto probabilmente riinizieremo dalla serie B, però credo che quando andiamo in campo il rispetto debba esserci dovuto da tutti, come noi non manchiamo mai di darlo. Parlo anche di chi in televisione si permette di dire che questa società non ha ragione di essere in serie A: l’abbiamo visto che il divario ci sia, però questo non toglie che ce lo siamo guadagnati e avevamo il diritto di farlo. L’abbiamo fatto, l’abbiamo onorato e lo onoreremo ancora. Credo pertanto che sia giusto che la gente come la Federazione sappia l’atteggiamento che hanno gli arbitri con noi dirigenti, del tutto inadeguato. Con questo non sto dicendo che quello che succederà a livello sportivo lo dobbiamo agli arbitri, anzi”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!