Costume e società

Justine Mattera: “Triatlon che passione! E’ lo sport a rendermi sexy”

IMG-20181112-WA0007
Credits: Bettiniphoto

Showgirl, ballerina, attrice e da qualche tempo anche grande amante dello sport. Justine Mattera, classe 1971, origini americane, ma ormai da una vita in Italia è un fiume in piena. Protagonista in questi giorni sulla Rai con “I bastardi di Pizzofalcone”, la soubrette è anche protagonista sui social con foto tante foto simpatiche alcune delle quali davvero “bollenti”.

Una scena di: I bastardi di Pizzofalcone

Justine, ti vediamo spesso in bicicletta o correre come una forsennata. Hai deciso di cambiare vita?
“Hahaha (ride a squarciagola ndr). Si dopo i cinquant’anni cambio tutto, anche se in passato ho sempre fatto tanto sport. Stare a proprio agio con se stessi è la base per vivere bene e fare attività mi aiuta tantissimo in questo senso”.

Cosa fai di preciso?
“Mi sono buttata nel Triatlon. Tutto è nato quesi per caso dovendo fare una mezza maratona per un programma su Mediaset “Oltre il limite- Storie di corsa”. Non avevo mai corso in vita mia così tanto, mi è piaciuto e da lì ho cercato qualcosa che avesse a che fare anche con il nuoto, la mia grande passione. Così mi sono buttata in questa avventura”.

Sei addirittura entrata in una squadra…
“Sì, la DDS di Settimo Milanese. Il presidente è Luca Sacchi, campione olimpico di nuoto di qualche anno fa”.

Quante volte ti alleni alla settimana?
“Praticamente tutti i giorni. Alterno bici, corsa e nuoto”.

Sei mamma di due bambini e non sei più una ragazzina. Qual’è il segreto per avere un fisico come il tuo?
“Madre natura ha messo la base. Poi però io ogni giorno lavoro per mantenerlo al top e posso assicurare che la fatica non è poca”.

Due aggettivi per descriverti…
“Determinata e testarda”

Il tuo punto debole…
“Sono un po’ disorganizzata”.

La parolaccia che usi più spesso…
“Mi***a”.

La prima cosa che fai al mattino?
“Subito la colazione”

E l’ultima prima di andare a dormire?
“Un bacio ai miei figli e a mio marito che ultimamente lo vedo più dolce del solito”.

Hai un sogno ricorrente?
“Sì, che cado nel vuoto”

Tre cose che guardi in un uomo…
“La mente, il senso dell’umorismo e gli occhi”

Hai tatuaggi?
“No”

Piercing?
“Neppure”

Che animale vorresti essere?
“Un delfino”

Piatto preferito?
“Paccheri alla scogliera”.

Sai cucinare?
“Sono bravissima a fare la pasta alla carbonara, il tiramisù e il sugo con il pomodoro. Ho sposato un siciliano…”.

Bevanda preferita?
“Un buon bicchiere di vino ogni tanto”

Sei invidiosa?
“Assolutamente no, anzi ho molto rispetto del lavoro degli altri. Mi urtano le raccomandazioni, quelle sì. Adoro invece la meritocrazia, da buona americana”.

Hai mai avuto proposte indecenti?
“Si, più di una”.

Sempre rifiutate?
“Assolutamente sì, ho principi sani e forti”.

Hai mai posato nuda?
“Tante volte”.

La prima volta quando?
“Sono apparsa su Playboy nel 1993. Mostrarmi non è mai stato un problema, sempre senza volgarità ovviamente”.

Su Playboy sei tornata anche quest’anno, ed è stato un trionfo. I tuoi fans sono impazziti…
“Ho voluto dimostrare che con un po’ di sacrificio si può avere un bel fisico anche alla mia età”.

Sui social spesso ti diverti a metterti in mostra…
Ecco bravo, la parola giusta: mi diverto. Non sono foto volgari e la gente le apprezza anche per lo spirito con cui le faccio. Spesso anche per sensibilizzare il pubblico su qualche tema importante“.

 

 

Ma è vero che tuo marito ogni tanto si arrabbia?
Ma no, è solo che qualche suo amico ogni tanto lo prende in giro e questo non gli fa piacere. Ma lui sa che sono una persona seria e onesta e questa è la cosa più importante“.

La parte del corpo che ti piace di più?
“Gli occhi e denti”

Quella che ti piace meno?
“L’altezza. Avrei voluto qualche centimetro di più, anche se poi sono proporzionata e quindi va bene”.

Quanto contano i soldi per te da 0 a 10?
“8”

Gli amici?
“10”

Il sesso?
“10”

Come ti immagini tra vent’anni?
“Una donna divertente che magari conquista qualche podio nello sport”.

Di cosa hai paura?
“Prima avevo paura di rimanere sola, ora che accada qualcosa a qualche membro della mia famiglia”

Dove vorresti vivere?
“In Italia sto benissimo. Ma prima o poi tornerò a New York”.

Perché piaci agli uomini?
“Forse perché vedono una donna sicura di se stessa. Sono provocante e al tempo stesso divertente”.

Hai migliaia di seguaci su Instagram. Capita che qualcuno ti scriva oscenità?
“Capita ma li blocco subito”.

Hai mai tradito?
“No, credo nel valore dell’onestà”.

Gli Ufo esistono?
“Sì”.

Sei stata sincera in questa intervista?
“Al 99%.”.

 

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare