Annalisa Casini ancora protagonista ai mondiali di karate Shotokan che si sono disputati lo scorso fine settimana in Portogallo, l’egubina nella specialità del kata (forme) ha vinto il bronzo nella prova individuale e l’argento a squadre assieme alle compagne Francesca Re e Giulia Gabrieli confermandosi al top della specialità.
Nel kata individuale Annalisa è scesa sul tatami da campionessa del mondo in carica, titolo vinto nel 2017 a Treviso, tra l’altro vale la pena ricordare che è l’unica azzurra di tutti i tempi ad aver vinto un titolo iridato Wska di karate Shotokan, ha iniziato bene e dopo aver superato brillantemente i quattro turni eliminatori e la poule di semifinale eseguendo kata perfetti, nella serie finale non è riuscita a dare il proprio meglio finendo superata da due atlete tedesche. Nella prova a squadre dopo un bel percorso in finale c’è ancora la Germania a sbarrare la strada delle azzurre verso il titolo.

E’ stata una bella esperienza, una trasferta piacevole sotto tutti i punti di vista – spiega l’atleta – ormai nella nazionale siamo un gruppo unito tra atleti e tecnici ed è sempre bello fare gare insieme, condividere meozioni gioie, delusioni e sacrifici, ormai siamo una famiglia anche se ci vediamo poche volte l’anno. Nell’individuale sono scesa sul tatami carica e convinta, avevo molta fame, in finale ho perso un pò la concentrazione peccato. Nella gara a a squadre abbiamo privilegiato come nostra abitudine lo stile e la tecnica, ci hanno superato solo le forti tedesche ma abbiamo ampi margini di miglioramento, tra due mesi ci saranno gli europei in Spagna e sono determinata a prendermi la rivincita sportiva”.
Annalisa Casini che pratica il karate fin da bambina e condivide la passione per l’arte marziale giapponese con il marito Nicola Bianchi, assieme vivono e si allenano a Viareggio in Versilia con la Samurai Karate Do e lo Junkan Dojo, praticamente tutti i giorni è in palestra per cercare sempre di migliorarsi e crescere tecnicamente e sportivamente, una campionessa sempre pronta a dare il buon esempio ai giovani atleti e per questo tanto ammirata .

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!