Inizia malissimo l’avventura in Women’s Champions League per l’AGSM Verona. La squadra di Longega è uscita sconfitta 3 a 1 dall’insidiosa trasferta in Kazakistan contro il Biik e dovrà giocarsi il tutto per tutto nella gara di ritorno.
Inizio di gara shock con due reti subite in soli 6 minuti. Al 4′ Adule beffa Rodella e trafigge la porta veronese con una diagonale, al 10′ arriva il raddoppio di Gabelia sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Nella seconda frazione di gioco meglio le italiane che riaprono la gara al 53′ con Melania Gabbiadini, brava a ribadire in rete il tiro di Pasini. Nel suo momento migliore il Verona subisce la beffa del 3 a 1 ancora con Gabelia con una tira dalla distanza che beffa difesa e Thalmann.

Le formazioni

Biik-Kazygurt: Zheleznyak, Messomo, Gabelia, Roseboro, Ngandi, Mashkova, Asher, Myanikova, Ihezuo, Adule, Kravets.
A disposizione: Shoikina, Babshuk, Karibayeva, Bornikova, Krasyukova, Zholchiyeva, Kulmagambetova
Allenatore: Kaloyan Petrov.
Agsm Verona: Thalmann, Dolstra, Carro, Di Criscio, Rodella, Galli, Nichele, Bruinenberg, Gabbiadini, Williams, Piemonte.
A disposizione: Proiss, Meneghini, Pavana, Soffia, Boattin, Pasini.
Allenatore: Renato Longega.

Arbitro: Eszter Urban (Ungheria)
Assistenti: Kulsar e Vad (Ungheria)
4° ufficiale: Adveenko (Kazakistan

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!