Alla vigilia della sfida contro la Res Roma, Sauro Fattori aveva spiegato di aver visto una squadra carica e piena di motivazioni. Blindare la Women’s Champions League e sognare lo scudetto, con questi obiettivi è scesa in campo al San Marcellino la Viola che parte forte mettendo in mostra il suo giro palla grazie alla qualità del centrocampo. Fortunoso ma meritato il gol del vantaggio della squadra di casa con l’autogol della romanista Ciccotti dopo un cross dalla destra di Vicchiarello. Al 12′ prodezza di Panico con una sforbiciata al volo che trova una grande Pipitone a chiuderle la porta. Sugli sviluppi del calcio d’angolo però Tona svetta di testa e fa 2 a 0. Fino al 30′ in campo c’è solo la Fiorentina, poi si svegliano anche le ospiti che hanno una bella occasione in contropiede con capitan Nagni che manda sul fondo. Nel secondo tempo la gara è decisamente più equilibrata, anche perché la Viola perde due pedine fondamentali come Tona e capitan Orlandi per infortunio. Al minuto 27′ Caruso riapre la gara con un gran gol dalla distanza, imparabile per Durante. Non basta il cuore della squadra di Melillo, vince la Fiorentina 2 a 1: i sogni restano intatti e a portata di mano. Per la Res ci sarà invece ancora da lottare per raggiungere la salvezza.

FIORENTINA WOMEN’S FC-RES ROMA 2-1 (2-0)
FIORENTINA WOMEN’S FC: Durante, Guagni, Tona (21′ Binazzi), Adami, Orlandi (32′ Vigliucci), Panico, Vicchiarello, Caccamo (st 48′ Costi), Motta, Ek, Tortelli. A disposizione: Thalmann, Costi, Salvatori Rinaldi, Vigilucci, Nocchi, Rodella, Binazzi. Allenatore: Sauro Fattori.
RES ROMA: Pipitone, Colini, Gambarotta (st 41′ Biasotto), Ciccotti, Simonetti, Greggi (48′ Palombi), Coluccini, Nagni, Fracassi, Picchi (1′ st Labate), Caruso. A disposizione: Biasotto, Savini, Caporro, Di Giammarino, Palombi, Simeone, Labate. Allenatore: Fabio Melillo.
ARBITRO: Mattia Caldera di Como
MARCATORI: pt 8′ autogol Ciccotti (R), pt 12′ Tona (F),  st 27′ Caurso (R)
NOTE: Giornata di sole e ottima risposta di pubblico al San Marcellino. Ammoniti: Caruso (R)

Alla fine del primo tempo, il presidente della Fiorentina Women’s Sandro Mencucci: “La cosa più bella è essere alla penultima e giocare per risultati importanti come questi. Avere tutta questa gente a San Marcellino è bello. Abbiamo dimostrato forza mentale importante, perché abbiamo sempre rincorso. Qualche domenica fa eravamo quarte, ma siamo andate avanti. Siamo felici per questa cittá, anche perché questo è solo il nostro primo anno nel femminile. Il gruppo è abbastanza nuovo, ora le ragazze si conoscono meglio. Mercato? Vogliamo dare contributo per la crescita dello sport, un messaggio dai meglio. Auspico che le altre squadre di serie A possono emularci. Panico e Mister Fattori? Hanno lavorato bene, valuteremo il loro futuro. Patrizia deve valutare le sue motivazioni ma se andremo in Women’s Champions League penso che le motivazioni le avrà. Il calcio femminile ha bisogno di avere uno sviluppo importante in italia, siamo fiduciosi anche perché il nuovo segretario della FIFA è una donna. Credo nelle battaglie utopiche, se dobbiamo sfondare serve che le squadre maschili si facciano carico di quelle femminili. Basta avere un pochino di coraggio, al maschile abbiamo 1 miliardo di euro da spartirci nei diritti tv e con quei soldi si può investire nel femminile”.

Dopo la partita, spazio anche alla parole del mister Viola Sauro Fattori: “Pensavamo di aver chiuso la partita, però la Res Roma ha fatto un gran gol e ha riperta la partita. Conosco la Roma, sono contento anche se loro sono state brave a riaprila. Noi dobbiamo andare a Verona e fare la nostra partita, poi vedremo”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!