Dopo le fatiche di Women’s Champions League, mister Bertolini opta per il turnover con Ceasar in porta, Lenzini e Serturini sulle fasce, ad Eusebio in mezzo al campo, con Manieri che scala nel terzetto difensivo al posto di Gama e Tarenzi che rileva Fuselli in avanti.
Il vantaggio, dopo un inizio di dominio, è di Stefania Tarenzi che riceve dalla destra un traversone su cui è brava a stoppare di petto e coordinarsi per la semirovesciata che vale l’1-0. Al 35′ pareggia per la Jesina Valeria Monterubbiano, vera e propria spina nel fianco per la difesa bresciana.
Ad inizio ripresa ancora Monterubbiano brucia Manieri in velocità impegnando Ceasar che blocca in due tempi. Un minuto dopo arriva il sorpasso, cross dalla sinistra dello Jesina, sul secondo palo è sola Monterubbiano che di testa fa 2-1. Nonostante lo svantaggio il Brescia attacca a testa bassa e al 63′ trova il pari con la rete di Cristiana Girelli su rigore. Il vantaggio arriva tre minuti dopo, sempre con Girelli che a due metri dalla porta deve solo appoggiare dopo la linea.

Queste le formazioni:
JESINA (4-5-1): Guidi, Mosca, De Sanctis, Scarponi (17’ st Becci), Alunno, Cuciniello, Vagnini, Catena, Polli, Battistoni (25’ st Porcarelli), Monterubbiano. A disp.: Cantori, Fiorella, Fontana, Campesi, Piergallini. All.:Giugliano.
BRESCIA (3-4-1-2): Ceasar; Salvai, D’Adda, Manieri; (12’ st Cernoia) Lenzini, Eusebio, Mele (30’ st Bonansea), Serturini (1’ st Fuselli); Girelli; Tarenzi, Sabatino. A disp.: Marchitelli, Gama, Ghisi. All.: Bertolini.
ARBITRO: Borriello di Arezzo.
MARCATRICI: 15’ pt Tarenzi, 35’ pt Monterubbiano; 4’ st Monterubbiano, 18’ st Girelli rig., 35’ st Girelli.
AMMONITE: Salvai, Mele.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!