Ultimo appuntamento contro la Svezia. Novanta minuti che la Nazionale Italiana Calcio Femminile, già fuori dall’Europeo dopo le due sconfitte con Russia e Germania, intende sfruttare per portare a termine a testa alta il suo percorso in questa competizione.
“Ci batteremo come una finale, non faremo sconti a nessuno”, queste le parole del CT Antonio Cabrini nella conferenza stampa della vigilia. Le Azzurre si sono trasferite nel pomeriggio di oggi ad Ellecom, dove alloggeranno questa notte in vista del match di domani contro le svedesi vice campionesse olimpiche (stadio De Vijverberg di Doetinchem, ore 20.45 – diretta sui canali Eurosport e Nuvola 61, in differita su Rai Sport+HD e in diretta streaming su www.professionesport.it).

Appuntamento senza valore sul piano del risultato per l’Italia, ma non per questo privo di motivazioni: “Non molleremo fino all’ultimo – ha sottolineato il tecnico azzurro – e il nostro atteggiamento non cambierà: entreremo in campo con la stessa determinazione e voglia di fare bene per onorare la maglia azzurra. Chiederò alle ragazze di tirare fuori il carattere e l’orgoglio che hanno dimostrato in occasione dell’ultima partita contro la Germania. Vogliamo giocare per vincere”. 

Si chiude il capitolo europeo, segnato anche dalla sfortuna. Dopo l’infortunio di Sara Gama nella gara di esordio con la Russia, contro la Germania l’Italia ha perso prima Ilaria Mauro – autrice del gol del momentaneo 1-1 – e poi Valentina Cernoia, che è già rientrata a casa, e per oggi non sarà disponibile neppure Elisa Bartoli squalificata.
Qualche problema di formazione, dunque, per Cabrini che comunque intende mandare in campo la migliore squadra.