Pallavolo

La pallavolo femminile italiana nella storia: l’Europa è nostra! Triplete in arrivo

La stagione 2018-19 resterà nella storia della pallavolo femminile italiana. Dopo gli splendidi Mondiali disputati dall’Italia la scorsa estate ecco arrivare i successi dei club. Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano hanno conquistato il pass per  la finale di CEV Champions League, dopo i successi già ottenuti dalla Yamamay E-Work Busto Arsizio in CEV Cup e dalla Saugella Team Monza in Challenge Cup.
Un risultato straordinario, che le piemontesi e le trevigiane hanno conseguito eliminando sulla strada verso la finale le tre corazzate turche che insieme avevano vinto 6 delle ultime 8 edizioni: la prima impresa l’ha firmata nei quarti di finale l’Imoco, capace di ribaltare lo 0-3 interno contro l’Eczacibasi Istanbul di Tijana Boskovic con il successo per 3-1 e la conquista del Golden Set decisivo; Imoco che poi in semifinale si è sbarazzata del Fenerbahce. L’ultima prodezza è della Igor, che ha estromesso in semifinale il VakifBank bi-campione d’Europa e del Mondo in carica.
Da una parte quindi le campionesse d’Italia guidate da Miriam Sylla, Anna Danesi, Monica De Gennaro dall’altra invece le vincitrici dell’ultima Coppa Italia che possono contare sul braccio di Paola Egonu, Francesca Piccinini, Cristina Chirichella e Stefana Veljkovic. Compagne in nazionale, Paola Egonu e Miriam Sylla si sfideranno per un posto tra le grandi in Europa.
Per la sesta volta nella storia, dunque, le squadre italiane si aggiudicheranno nello stesso anno le tre principali competizioni continentali; l’ultima tripletta risale però a ben 10 anni fa, nel 2009 (quando a trionfare furono Bergamo in Champions League, Novara in Coppa CEV e Jesi in Challenge), e soltanto in una di queste occasioni la finalissima di Champions aveva visto di fronte due sestetti tricolori (Bergamo e Novara, nel 2005).
Si tratta di un risultato eccezionale per i nostri Club, che rappresenta al meglio l’ottimo stato di salute della pallavolo femminile italiana – spiega il presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile, Mauro Fabris -il nostro volley è tornato a imporsi ai vertici del movimento europeo e non è certo un caso: alla base di questo successo ci sono la solidità economica, la programmazione e gli investimenti compiuti dalle Società italiane. Tutti elementi di un lungo e articolato processo di crescita, guidato dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile, che ha permesso al Campionato Italiano di raggiungere un elevatissimo livello tecnico e organizzativo, confermandosi tra i più importanti e competitivi non soltanto in Europa, ma nel mondo intero“.

Igor Volley final point!

Tears of joy are very appropriate when you qualified to the #CLVolleyW Finals for the first time ever! See you in Berlin Igor Volley Novara!Read the story here http://bit.ly/NovaraQualified

Gepostet von CEV Champions League Volley am Mittwoch, 10. April 2019

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare