La Sassari Torres rinasce e si presenta ai tifosi con una nuova dirigenza e una squadra che in serie B farà paura a molti. Nell’Aula Consiliare del Palazzo Ducale di Sassari la presentazione del nuovo progetto.

Il nuovo Presidente Andrea Budroni, carico di entusiasmo: “Quello della Sassari un progetto che inizia nel 1980, in questi 36 anni, al di là delle vittorie, il fatto più importante è questa rinascita. Abbiamo ristrutturato una società che non aveva forma e colore. La nostra è una missione di ricostruzione. Ripartiamo coi valore, la tradizione e l’immagine restando legati al territorio di Sassari. E’ fondamentali fondersi anche nel sociale sia col settore giovanile sia con la Prima squadra. Il settore giovanile sarà il futuro della nostra società, sogniamo di avere 11 ragazze sarde in squadra tra qualche anno. Collaboreremo con scuole, ospedali e carceri. I nostri valori fondamentali sono quelli del rispetto per il compagno, l’avversario e per l’arbitro. Dovrebbe essere serie B, ma non abbiamo la certezza. Le ragazze nel corso della stagione verranno monitorate da una start up innovativa per campo 2016.-17, monitoraggio sportivo dal primo giorno di preparazione fino all’ultimo di campionato e di Coppa. Questo ci inorgoglisce”.

Nicola Sanna, il sindaco di Sassari ha spiegato: “Questa è un’esperienza nuova che Sassari riuscirà a sostenere con lo stesso entusiasmo del settore maschile. Puntiamo molto attraverso la Torres femminile a raggiungere parità, siamo una comunità fatta di uomini e di donne. Spesso le donne sono superiori nella politica o nello sport ad esempio, il messaggio educativo importante è il rispetto delle regole del gioco e quindi si deve riconoscere che siamo una società di persone con gli stessi diritti. Faccio appello a tutta la Sardegna per sostenere questa esperienza”.

Per quanto riguarda il mercato sono stati annunciati altri due colpi tra centrocampo e attacco, mentre a breve verranno ufficializzate le altre calciatrici che comporranno la rosa. A guidare la squadra sarà mister Tore Arca.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!