Alla fine di maggio vi avevamo annunciato che l’Accademia Acqui, squadra arrivata quarta nel girone C di serie B, avrebbe dato l’addio al calcio giocato. Le motivazioni ce le aveva spiegate mister Maurizio Fossati: “Abbiamo deciso di dire basta perché oltre i sacrifici che già facciamo non possiamo andare. Ieri, dopo la gara contro il Bologna, la società si è riunita e a malincuore ha preso questa decisione. Abbiamo fatto un percorso enorme in questi tre anni, ma siamo costretti a dire basta”.

In questi giorni però la società con in testa il presidente Davide Saccone, ha lavorato compatta per trovare una soluzione che permettesse alle ragazze di continuare a giocare a calcio. “Ci manca solo il via libera da parte della Federazione poi ci trasferiremo a Novi e diventeremo FCD Novese Calcio Femminile ci spiega mister Fossati. Niente più Acqui quindi, ma i talenti e sogni calcistici continueranno a Novi, città famosa soprattutto per il ciclismo perché patria dei cosiddetti campionissimi,  Costante Girardengo e Fausto Coppi.

Cambierà solo la nominazione, la Novese ripartirà comunque dalla B e progetta di creare anche un settore giovanile importante per avere negli anni un importante ricambio generazionale. Fossati continua: “Siamo contenti e soddisfatti di aver trovato questa soluzione. Dobbiamo ringraziare l’amministrazione comunale di Novi che ci ha accolto a braccia aperte nelle persone del sindaco Rocchino Muliere e l’assesore allo Sport Stefano Gabriele. Qui a Novi una squadra femminile mancava da oltre 40 anni”.

Il logo del club avrà uno sfondo biancoceleste con due grifoni e la croce di San Giorgio, il campo da gioco sarà il Girardegno. “Per noi che siamo novesi – chiude il mister – sarà uno stimolo maggiore rappresentare la nostra città, torniamo a casa dopo anni di sacrifici e sforzi per raggiungere Acqui”.

Se Novi può festeggiare l’arrivo della nuova squadra, alla città di Acqui non resta che vedere andar via le ragazze e chiedersi se davvero non si poteva fare di più per trattenere in città il bello dello sport.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!