Sono parole di amarezza quelle che Mirco Balacich e Andrea Rizzo esprimono nel post partita dopo il pareggio subito sul campo dell’Empoli Ladies al 93′ minuto.

L’analisi di Mirco Balacich è influenzata dall’amarezza per aver perso due punti importanti, ma soprattutto per averli visti stappati via al 93’. “Il morale è chiaro che dice che sono due punti persi, ma obiettivamente il secondo tempo ha evidenziato i loro meriti e dall’altra parte un nostro calo che dovremo vedere se mentale o fisico, ma nel quale ci siamo limitati a difendere e non proporci più in fase offensiva. Loro non hanno demeritato nel secondo tempo e bisogna essere onesti e obiettivi nel definire giusto il pareggio. Il fatto che sia avvenuto al novantaquattresimo dà fastidio, ma non cambia la valutazione sul risultato finale”. Balacich fa capire di aver visto due squadre diametralmente opposte nel corso della partita. “C’è rammarico per questa enorme metamorfosi tra il primo e il secondo tempo nel quale è mancato il gioco per uscire palla al piede. Detto questo comunque le ragazze si sono impegnate e hanno dato tutto”.

Andrea Rizzo analizza così la gara di Empoli. “Eravamo arrivati quasi alla fine con un risultato positivo che è diventato negativo perché è un po’ come aver perso pareggiare la gara al 94’. È vero che per quanto visto – prosegue Rizzo – da parte delle nostre avversarie nel corso della ripresa il pareggio può essere giusto, ma dobbiamo pensare a noi e secondo me abbiamo avuto un calo fisico sia a centrocampo sia in attacco. Abbiamo fatto i cambi nel corso della partita cercando di far cambiare rotta alla squadra inserendo anche Principi che è molto brava a tener la palla e a far salire la squadra. Il gol? È nato mentre eravamo in inferiorità e c’è stato un piccolo malinteso nella squadra dal quale è scaturita la rete che ci è costata la vittoria”.

Rizzo traccia la rotta per le prossime giornate di allenamento. “Bisogna verificare se il problema è mentale o fisico, perché a livello generale la squadra è calata. Poi bisogna anche essere più concreti perché potevamo andare sul 2-0 nel primo tempo e questo avrebbe potuto cambiare volto alla gara, ma ora dobbiamo lavorare e cercare di sistemare quello che non ha funzionato”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!