[vc_row][vc_column][vc_column_text]Il big match è il big match e per capirlo basti osservare i primi minuti di gioco, quando le squadre entrano in campo senza alcun timore affrontandosi a viso aperto e dandosi subito noia. D’altronde c’è in palio la vetta che rimarrebbe in ogni caso nella mani del Brescia, ma in caso di vittoria del Verona, la distanza si ridurrebbe a -1.
Le padrone di casa fanno capire da subito le loro intenzioni, e ci mettono un minuto a rendersi pericolose con Girelli, che riceve da cross d’interno batte Harrison, ma è la traversa a dirle di no. Passano appena sessanta secondi ed ecco un altro legno, stavolta colpito dopo un tocco sotto da Sabatino. La risposta delle ragazze di Longega è nel destro su punizione di Di Criscio al 12’, Marchitelli risponde presente e manda in corner. Altro calcio da fermo, stavolta s’incarica della battuta Ledri, imperfetta la numero uno biancoblù, che però si salva in due tempi. Al 19’ torna in cattedra il Brescia con Mele, lucidissima nello sfruttare l’assist di Bonansea con un delizioso pallonetto che vale l’1-0. Galvanizzate dal vantaggio, le leonesse raddoppiano 4’ più tardi, con lo stacco imperioso da calcio d’angolo di Girelli che fa 2-0. Gama e compagne non hanno intenzione di togliere il piede dall’acceleratore e vanno vicinissime al tris al 41’, quando Harrison toglie dal sette il tiro di Bonansea dal limite. C’è ancora tempo per un sussulto, stavolta gialloblù, che dapprima vede Bonetti colpire il palo a Marchitelli battuta, ma che poi fa cambiare ancora il punteggio, con un preciso diagonale della stessa attaccante che manda tutti al riposo sul 2-1.
Nella ripresa sono ancora le bresciane a rischiare quando Laterza manca di pochissimo il bersaglio sugli sviluppi di una punizione e quando Ledri perde l’attimo di fronte all’estremo difensore di casa. Bonansea prova a scuotere le sue, Girelli tenta dalla distanza ma la scaligera numero uno salva. Al 25’ c’è un lungo applauso per il ritorno in campo di capitan Cernoia dopo un lungo stop, ed è proprio la capitana a far venire i brividi alle ospiti con un’incornata che termina di poco alta. Ma la terza rete è nell’aria e giunge sempre con un colpo di testa: assist di Cernoia, Girelli non sbaglia e sigla la doppietta personale alla sua ex squadra. Le leonesse gestiscono fino al triplice fischio, quando arriva e sancisce la loro vittoria. Sono tre punti fondamentali nella corsa allo scudetto.

Brescia – Verona 3-1 (2-1)
Brescia: Marchitelli; Gama, D’Adda, Linari; Bonansea, Alborghetti, Mele (41’ st Eusebio), Rosucci, Williams (43’ st Lenzini); Girelli, Sabatino (25’ st Cernoia). A disposizione: Ceasar, Ghisi, Serturini, Martani. Allenatore: Bertolini.
AGSM Verona: Harrison, Ledri, Di Criscio, Pirone, Bonetti, Fuselli, Pasini (35’ st Osetta), Nichele (16’ st Brutti), Laterza, Squizzato, Belfanti. A disposizione: Gava, Carissimi, Gabbiadini, Baldo, Pavana. Allenatore: Longega.
Arbitro: Lombardelli di Torino.
Marcatori: pt:19’ Mele (B), 23’ Girelli (B), 45’ Bonetti (V); st: 38’ Girelli.
Note – ammonite: Alborghetti (B), Bonetti (V).

Foto: Bresciacalciofemminile.it

RISULTATI E CLASSIFICHE[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][td_block_video_youtube playlist_title=”Guarda gli Highlights della partita e le interviste alle Protagoniste” playlist_yt=”e-IJnE6X9XI, mM6VbEoi7l0, O3q-s4G3A8U, U4nsHMrrdc4, ZT54yoamlt0, swqsI1RJLFE, PexAnl6c34o”][/vc_column][/vc_row]

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!