Finisce con la vittoria contro la Svezia l’avventura della nostra Nazionale Italiana di Calcio Femminile agli Europei, tanto il rammarico per aver perso un’occasione importante di dimostrare la crescita del movimento in Italia, queste le loro parole:

Barbara Bonansea: “Non possiamo fare molto meglio di quanto abbiamo fatto contro Germania e Svezia, ma dobbiamo migliorare il modo in cui abbiamo approcciato al nostro primo incontro. Il rimpianto è enorme”.

Daniela Sabatino: ha festeggiato i suoi gol tenendo in mano la bandierina del calcio d’angolo, come faceva Filippo Inzaghi. “La gente mi paragona a lui – ha detto -, così ho pensato che avrei festeggiato come lui”.

Cristiana Girelli: “L’avremmo potuto conquistare contro la Russia o la Germania. È un peccato, un vero peccato”.

Daniela Stracchi: “Il rimpianto diventa sempre più grande, in retrospettiva. Le prestazioni contro Germania e Svezia dimostrano che avremmo potuto qualificarci”.

Antonio Cabrini: “Ho detto ieri che non avremmo regalato nulla alla Svezia e stasera abbiamo mostrato i veri valori dell’Italia. Daniela Stracchi ha detto ieri che le ragazze avrebbero dato tutto in campo e sono orgoglioso di come l’hanno fatto. Voglio anche ringraziare Melania Gabbiadini, che oggi ha dato l’addio al calcio giocato: sarà una grande perdita per il movimento calcistico italiano”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!