Obiettivo raggiunto per Camila Giorgi. L’azzurra, unica rappresentante azzurra all’Upper Austria Ladies Linz, approda addirittura in finale.

Un cammino esaltante quello della marchigiana che dopo aver avuto la meglio su Pauline Parmentier e sulla svizzera Jil Teichmann, rispettivamente nei sedicesimi e negli ottavi di finale, continua il suo percorso con la vittoria nei quarti contro la russa Margarita Gasparjan – al rientro nel circuito dopo gli infortuni – e, oggi, con il successo in semifinale contro la belga Alison Van Uytvanck.

I precedenti “giocavano” a favore dell’azzurra che si conferma in uno stato di forma esaltante e chiude con tre risultati positivi gli scontri diretti con la numero 56 del mondo. Alla Giorgi serve un’ora e 45 minuti per archiviare la pratica Van Uytvanck e strappare il pass per la finale. Due set senza appello chiusi con il punteggio di 6-3 6-4 fanno volare la giocatrice italiana all’ultimo atto del torneo.

Ad attenderla, e a contenderle titolo e montepremi – 250mila dollari – adesso ci sarà un’altra giocatrice russa, Ekaterina Aleksandrova che attualmente occupa la 119esima posizione della classifica mondiale.

La Aleksandrova, nel turno precedente, ha sconfitto la tedesca Andrea Petkovic. Un recupero quello della russa che ha subito l’avvio lampo dell’avversaria perdendo 6-0 il primo set ma ribaltando la situazione e facendo suoi i due successivi chiusi con il punteggio – a suo favore – di 6-4, 6-0.

A fine match la Giorgi ha parlato al microfono di Barbara Schett: “Ho giocato bene sia come livello che come intensità. Ringrazio il pubblico per l’affetto che ha avuto nei miei confronti. Il loro apporto è stato fondamentale“.

Una nuova finale in Austria per lei che ha il sapore di una possibile rivincita dopo che, nel 2014, uscì sconfitta proprio all’ultimo atto.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!