La palma del gol più bello della sesta giornata del campionato di serie A, ci sentiamo di assegnarla di diritto alla Res Roma che è andata in rete su un’azione confezionata da giocatrici giovanissime, 54 anni in tre, con una media età appena maggiorenne.

La prima protagonista è Giada Greggi, classe 2000, solo 16 anni e una promozione in Prima squadra le cui motivazioni si possono intuire anche solo guardando l’azione che vi stiamo descrivendo. L’idea parte proprio da lei e da una verticalizzazione chirurgica e intelligente fatta con un sinistro fatato.

Palla quindi che arriva sui piedi di Claudia Palombi, classe 1997, che senza pensarci due volte e di prima intenzione serve un assist al bacio verso la compagna di reparto.

Ecco che a questo punto entra in gioco Flaminia Simonetti, classe 1997, che dribla Ozimo e deposita in rete una palla che porta i tre punti e quel sapore di futuro a tinte non solo giallorosse ma anche Azzurre.

La squadra guidata da mister Fabio Melillo può contare su un settore giovanile che arriva da due scudetti Primavera di fila. Lo si vede dall’azione del gol e non solo se tra le migliori in campo contro il Cuneo dobbiamo segnalare una certa Arianna Caruso, centrocampista classe 1999.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!