Ludovica Mantovani, presidente della Divisione calcio femminile della Figc, lancia un messaggio di speranza per il calcio femminile. La Serie A potrebbe ripartire, a giorni la decisione definitiva.
Oggi abbiamo una speranza in più, la serie A maschile ha dato il via a quello che ci auguriamo sia un bellissimo segnale di speranza ed anche sociale per tutti – ha detto Mantovani a “Sabato Sport” su Radio 1 RaiCi – auspichiamo di ripartire. Noi stiamo percorrendo lo stesso iter, abbiamo un protocollo che deve essere avallato dal Cts e dal ministro e poi ci incontreremo con i club, che sanno come la Federazione sta investendo e che tipo di aiuti può dare, e con tutto il materiale penso che la settimana prossima verrà presa una decisione. Ce lo auguriamo, ho sentito il presidente Gravina contento di poter dare questo segnale. L’ipotesi è di partire a luglio e chiudere la stagione per poi programmare la prossima che potrebbe essere quella dell’avvio verso il professionismo per le donne. “Il programma che porta al professionismo credo preveda un percorso che dura tre anni. E’ un tema al quale sia il ministro Spadafora che il presidente Gravina tengono tantissimo. Dovremo essere bravi noi a renderlo sostenibile, per poterlo iniziare ed avere voglia di portare avanti un nel progetto per le bambine e per tutte le donne”.
Insomma la Serie A di calcio femminile ora aspetta di conoscere il proprio immediato futuro. Come è noto ci sarà da mettere a posto il problema legato alla mancanza di fondi per alcuni club impossibilitati altrimenti ad adottare i protocolli sanitari di sicurezza.
La speranza è che davvero il calcio femminile italiano possa avere ciò che merita. Perché una riforma va fatta anche perché diversi club rischiano di sparire.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!