Pallavolo Sport

Marcon, la pallavolista con un ciclista nel cuore: “Amo il thai, odio gli insetti”

Marcon, la pallavolista con un ciclista nel cuore: "Amo il thai, odio gli insetti"

Nome: Francesca
Cognome: Marcon
Età: 35
Situazione sentimentale: fidanzata
Città: Casalmaggiore, vicino a Cremona

Come è iniziata la tua carriera?
“Ho iniziato a giocare a pallavolo circa 20 anni fa, molto tardi contando che i ragazzi oggi iniziano prestissimo e io avevo 14 anni. Ho fatto un anno di mini-volley e di giovanili, poi già a 16 anni sono passata alla prima squadra. All’epoca giocavo nel Conegliano, squadra della mia città, dove ho fatto tutta la gavetta dalla serie B2 alla A1. Ho fatto tardi anche il grande salto: a 25 anni sono andata a Busto Arsizio, a giocare nella Yamamay, dove ho vinto scudetto, Coppa Cev e Coppa Italia. Sono poi stata a Bergamo, Modena, Piacenza e ora sono a Casalmaggiore, vicino a Cremona”.

Non solo, sei anche stata in Nazionale…
“Sì, nel 2009 ho ricevuto la prima convocazione in Nazionale, ma già da più piccola facevo parte della pre-juniores. Sono stata in Nazionale per due anni; ho dato quello che potevo, poi la mia esperienza in Azzurro si è conclusa”.

Cosa ci racconti della tua vita fuori dal campo?
“Sono una malata cronica di shopping. Mi piace tantissimo la moda, è il mio hobby preferito. Mi piace molto anche leggere, ma vado a periodi. E poi mi piace prendermi cura di me stessa, soprattutto farmi fare massaggi thai”.

E di quella sentimentale? Sappiamo che nel tuo cuore c’è Mario Cipollini…
“Esatto. Con Mario ci siamo conosciuti a Forte dei Marmi l’estate scorsa: lui ha casa a Lucca e io ero in vacanza e frequentavamo la stessa palestra. Lui ha iniziato a corteggiarmi, ma io ero fidanzata quindi inizialmente ho declinato l’invito. Da quel momento ha insistito, mi ha fatto una serie di sorprese: è addirittura venuto a Bergamo a vedermi giocare. Alla fine ho ceduto, ed è circa un anno che siamo fidanzati”.

Vacanza: mare o montagna?
“Mare assolutamente”

Segui altri sport oltre alla pallavolo?
“Li seguo un po’ tutti, ma ora ho scoperto la passione per la bicicletta”

Quale è stata la gioia più grande della tua vita?
“La stagione in cui ho vinto il triplete”

E la delusione più cocente?
“Una finale persa tre anni fa, quando giocavo a Modena”

Con che aggettivi descriveresti Francesca in campo?
“Determinata, esigente con me stessa, equilibrata”

E Francesca nella vita di tutti i giorni?
“Dolce, affettuosa, sensibile”

Canzone preferita?
“Gabri, di Vasco rossi”

Libro preferito?
“Le parole che non ti ho detto, di Nicholas Sparks”

Film preferito?
“Ghost”

Ti piacciono i cartoni animati?
“No, non li vedevo nemmeno da piccola”

Ti piace mangiare?
“Sì, ma non sono una mangiona”

Piatto preferito?
“Pizza”

Bevanda preferita?
“Prosecco”

Se potessi andare a cena con un personaggio famoso, chi sceglieresti?
“Jude Law”

Quale era il tuo sogno da bambina?
“Realizzarmi come giocatrice e avere una famiglia”

Hai realizzato i tuoi sogni?
“Direi che sono sulla buona strada”

Cosa ti colpisce in un uomo?
“Lo sguardo”

Poseresti nuda per un set fotografico?
“Nudo completo no, un vedo/non vedo potrebbe essere carino”

Hai mai ricevuto proposte indecenti?
“In realtà no”

Cosa non faresti nemmeno per tutto l’oro del mondo?
“Mangiare insetti”

Da 0 a 100, quanto contano i soldi nella tua vita?
“70”

Quanto i principi?
“100”

E il sesso?
“70”

Quale è la tua paura più grande?
“Di morire”

Ti piace il tuo corpo?
“No, ci sono solo poche cose che mi piacciono”

Quale ritieni siano i punti forti?
“Gli occhi e le spalle”

Faresti qualche ritocchino?
“Sì, ma non ti dico dove”

Credi ai fantasmi?
“Sì”

Agli alieni?
“Anche”

Quale è il tuo motto?
“Carpe diem”

Che consiglio daresti a una ragazza che volesse percorrere la tua strada?
“Innanzitutto di avere chiaro un obiettivo e lavorare per conseguirlo in maniera determinata, perché se si vuole si può tutto”.

Sei stata totalmente sincera in questa intervista?
“Assolutamente sì”