E’ stata finalmente tesserata Mariana Diaz Leal, giocatrice del San Zaccaria che sabato ha debuttato nei minuti finali contro la Fiorentina Women’s. E’ la prima giocatrice proveniente dal Messico a vestire la maglia della squadra di Ravenna.

Al sito del San Zaccaria, Mariana si racconta: “Avevo circa dodici anni quando ho iniziato a giocare a calcio. Nella mia scuola non c’era una squadra di calcio femminile, quindi assieme a un’amica parlammo con il direttore e con altre nostre compagne e lo convincemmo a fare la squadra. In Messico tutti iniziano nelle formazioni della scuola e quelli scolastici sono campionati molto organizzati, come ad esempio quello universitario che non è solo nazionale. Poi ho avuto la fortuna di giocare per il migliore allenatore della mia regione, Saul Cruz Almaraz, nella squadra dell’Estudiantes F.C. e da lì mi sono innamorata del calcio”. Inizialmente giocavo nel campionato regionale e siamo stati anche a fare un torneo in Spagna e in altre regioni del Messico. Ho iniziato giocando come difensore centrale nell’Estudiantes, ma è anche capitato che abbia giocato in attacco”. 

Sul suo ruolo spiega: “Non ho un ruolo preferito, difensore o attaccante per me va sempre bene. Mi piace avere versatilità e riuscire a ricoprire più ruoli in modo da avere diverse qualità e se l’allenatore vede che io posso rendere meglio in un altro posto io mi adatto, anzi mi piace sapere che può sempre contare su di me”.

Sui primi tempi al San Zaccaria: “Sono felice di essere finalmente tesserata dopo tutta la trafila burocratica. Sono contentissima e non vedevo davvero l’ora di poter giocare in questo campionato. Sono molto curiosa perché fino ad ora ho visto le partite solo da fuori, ma questo mi è bastato per vedere che contrariamente a quello americano dove è tutto molto fisico, in Italia il campionato è impostato molto di più a livello tattico e tecnico. Il mister mi ha insegnato molto dal punto di vista tattico mentre Magrini (il preparatore atletico) mi sta aiutando a gestire meglio e a capire il mio fisico a livello di preparazione”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!