Matteo, nato a Negrar nel 1988, con maturità linguistica al Liceo Maffei, è un giovane giornalista che collabora con varie testate veronesi, ex addetto stampa FIGC per la provincia di Verona ed ex giornalista dell’AGSM Verona Campione d’Italia nella stagione 2014/2015, di seguito l’intevista:

D: Com’è nata la tua passione per il giornalismo?
M: Innanzitutto mi piace scrivere. Da sempre. Alle elementari mi divertivo a fare i temi. Alle superiori ho collaborato col giornalino del Liceo. Dopo il diploma ho iniziato subito a lavorare nel giornalismo per il mensile “L’Altro Giornale” con cui tutt’ora collaboro.

D: E quella per il calcio femminile?
M: Nel 2007/08 sono andato al Bentegodi a vedere la semifinale di Champions League contro il Francoforte. Nella stessa stagione ho scritto un articolo su Giorgia Motta e nel frattempo come addetto stampa Ficg ho avuto modo di interessarmi sempre più al calcio femminile giovanile. Nel 2011 un settimanale per cui lavoravo mi aveva chiesto di cambiare argomenti e così mi ero avvicinato al calcio femminile.

D: Dopo la pausa di un anno cosa ti ha spinto a tornare a scrivere per una squadra di calcio femminile?
M: Avevo tanta vogliamo di ricominciare perché la passione è tantissima e poi perché dopo l’esperienza a Verona mi mancava vivere da dentro una società.

D: Che contributo pensi di dare alla Fortitudo?
M: Vorrei far crescere la Fortitudo Mozzecane dal punto di vista editoriale portando una figura giornalistica nuova all’interno della società gialloblù.

Grazie Matteo per aver concesso a noi un’intervista per la prima volta dall’altra parte della penna… 😉

Fonte: fortitudo.org

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!