Milena Baldassarri nella storia. L’azzurra ha concluso al sesto posto la prova individuale di ginnastica ritmica delle Olimpiadi di Tokyo 2020. L’oro è stato vinto da Linoy Ashram (Israele), argento alla russa Dina Averina, bronzo alla bielorussa Alina Harnasko.
Il primo aviere dell’Aeronautica Militare non solo migliora il totale rispetto alle qualifiche ma completa il percorso netto – CE 25.100 PA 25.625 CL 26.500 NA 22.400 – senza commettere errori e distinguendosi per espressività ed eleganza. 
L’azzurra ha chiuso la prima rotazione (cerchi) con 25.100 punti, issandosi momentaneamente al 7° posto. Nella seconda rotazione (palla), Baldassarri ha totalizzato 25.625 punti, guadagnando una posizione e portandosi al 6° posto. Ottima la terza rotazione (clave tre) di Baldassarri che ha ottenuto 26.300 punti. Nell’ultima rotazione (nastro), l’azzurra si è presa altri 22.400 punti, per un totale di 99.625
Un’impresa comunque storica per Milena Baldassari : mai nessuna ginnasta italiana era arrivata così in alto a un’Olimpiade

Ashram si prende l’oro

Linoy Ashram vince quindi la medaglia d’oro olimpica nel concorso individuale di ginnastica ritmica. La ventiduenne israeliana, con il totale di 107.800, e malgrado l’errore al nastro, proprio nell’ultima e decisiva rotazione, eredita il titolo di Rio de Janeiro della russa Margarita Mamun, superando di appena un decimo e mezzo la tre volte campionessa del mondo Dina Averina, argento con 107.650. Terzo posto, a sorpresa e tra le lacrime, per la bielorussa Alina Harnasko, che con il punteggio complessivo di 102.700 tiene giù dal podio l’altra gemella Averina. Arina, infatti, a causa di un brutto nastro, si deve accontentare della medaglia di legno

Chi è Milena Baldassari

Milena Baldassarri nasce a Ravenna il 16 ottobre 2001. Fin da bambina ha una grande passione per lo sport e sogna di diventare una campionessa nel suo sport preferito ovvero la ginnastica ritmica.
Inizia nella società Edera Ravenna poi nel 2014  si trasferisce a Fabriano dove entra ufficialmente nella squadra “Ginnastica Fabriano“. Nel 2018, Milena raggiunge il primo titolo nazionale che la consacra nel mondo della ginnastica ritmica: vince il titolo di campionessa italiana assoluta, ottenendo anche il miglior punteggio negli esercizi della palla, del cerchio e del nastro