E’ stato autore di una salvezza conquistata con largo anticipo, con la Domina Neapolis in serie B, ed ha avuto il merito di concludere il campionato nonostante una rosa che è andata via via assottigliandosi: mister Armando Troisi è ora alla ricerca di una nuova avventura ma soprattutto di un progetto al quale possa dare un contributo nella crescita. Abbiamo raggiunto al telefono il trainer napoletano per raccogliere le sue dichiarazioni:

Al termine della stagione alla Domina posso dire: missione compiuta! Avevamo una squadra tutta nuova e da amalgamare, abbiamo raggiunto la salvezza già nel girone di andata mentre siamo calati nel girone di ritorno. Purtroppo tra infortuni, squalifiche e ragazze che hanno lasciato la squadra avevamo a disposizione una rosa molto risicata. Già il fatto di essere arrivati fino in fondo è una soddisfazione perché vuol dire che a prescindere da tutto non abbiamo mai mollato. Ora sono alla ricerca di una nuova avventura che mi dia nuovi stimoli. Della categoria non mi interessa, quello che conta è il progetto: voglio qualcosa da poter coltivare, da far crescere nel tempo e che non sia solo una semplice meteora di una stagione. Nel calcio la progettualità è importante: servono settori giovanili all’altezza nei quali far crescere le nuove leve e serve il coraggio di far debuttare i giovani, quando ne hanno le qualità, in prima squadra. Inoltre servono strutture societarie serie, con dirigenti preparati che mettano in condizione allenatore e giocatrici di poter svolgere al meglio il proprio compito. Dovesse arrivarmi un’offerta del genere, ripeto senza badare alla categoria, accetterei di corsa“.

Maurizio Morante

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!