Tutto il mondo dello sci azzurro è ancora sotto choc per quanto accaduto a Sofia Goggia. La caduta a Garmish, l’improvviso dolore al ginocchio, il trasferimento in elicottero a Milano e infine il responso: frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro. Una diagnosi che vuol dire stagione finita e soprattutto niente Campionati mondiali di Cortina d’Ampezzo.
Sofia Goggia è rimasta vittima di una caduta sulla pista di rientro che portava a valle le concorrenti del supergigante femminile annullato sulla pista di Garmisch a causa della nebbia.
Un’altra campionessa azzurra, Michela Moioli, anche lei bergamasca, sua grande amica e olimpionica dello snowboard, ha voluto mandarle questo bellissimo messaggio.
“Amica mia, Anche quest’anno la sfortuna ha voluto mettere il suo zampino nella tua stagione. Non ci voleva.
Ti ho vista, seduta nel letto dell’ospedale, ad aspettare un referto che in cuor tuo conoscevi già.
Ma sai anche dove ti ho vista? Sul tetto del mondo, sul gradino più alto del podio, sorridente, con tutta la tua grandezza e forza. Un podio che quest’anno hai dominato come nessuna altra.
E sai dove ti vedrò, vero? Sempre lì, su quel podio, al tuo posto, che meriti più di tutte. Per la grande donna che sei, per la tua anima bella e vera, per il cuore che metti in tutto quello che fai, per i sogni giganti che hai.
So che presto tornerai lì, con il casco dorato, il profilo di Bergamo disegnato dietro, e il tuo sguardo di quando sai che non ce n’è per nessuna! Sei destinata a grandi cose Sofi. Ce la farai anche questa volta, perché tu ce la fai sempre!
Ti voglio bene sorella!❣️

Quanta sfortuna

Sofia Goggia nel corso della carriera è stata perseguitata dagli infortuni. Nel 2010 si ruppe in tempi diversi i legamenti crociati di entrambe le ginocchia. Rientrata all’attività agonistica, nel febbraio del 2012 si procurò uno stiramento ai legamenti collaterali di entrambe le ginocchia e una frattura del piatto tibiale della gamba destra. Nel 2014 toccò al legamento crociato del ginocchio destro. Nell’ottobre del 2018 si fratturò il malleolo peroneale della gamba destra nel corso di un allenamento a Hintertux, nel febbraio 2020 una frattura scomposta al radio del braccio sinistro, sempre sulla pista di Garmisch, pose fine anzitempo alla sua stagione di competizione.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!