Non regala medaglie all’Italia l’ultima giornata dei Campionati mondiali di ciclismo su pista 2019: la corsa a punti, unica gara in cui partecipava una nostra rappresentante, Maria Giulia Confalonieri, vede l’azzurra terminare al sesto posto e lontana dalle prime tre posizioni.

L’ultima giornata dei Campionati mondiali di ciclismo su pista 2019 proponeva nella sessione pomeridiana (12:00-13:10) le eliminatorie del keirin mentre quella serale (14:00-17:00), che chiudeva la rassegna iridata, prevedeva la corsa a punti e la finale del keirin.

L’Italia riponeva le sue speranze di medaglia in Maria Giulia Confalonieri, che prendeva parte alla corsa a punti con buone quote in qualità di outsider. La brianzola ha iniziato la gara in sordina, rinunciando ai primi sprint per conservare il maggior numero di energie possibili, e pur conquistando la quinta volata, una seconda posizione nel settimo e una terza piazza nell’ultima non è riuscita ad inserirsi nella lotta per le medaglie, chiudendo in sesta posizione a -14 dalla zona medaglie. L’australiana Alexandra Manly, con 29 punti, s’è laureata campionessa del mondo, precedendo di un solo punto l’irlandese Lydia Boylan e di tre lunghezze l’onnipresente Kirsten Wild, ancora a medaglia dopo i successi nell’omnium e nell’americana.

Per quanto riguarda il keirin, disciplina che non vedeva impegnate atlete italiane, il titolo mondiale è stato vinto da Lee Wai Sze, atleta di Hong Kong già a segno nella velocità individuale, che ha preceduto Kaarle McCulloch (Australia) e Dar’ja Šmelëva (Russia).

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!