Monopattini elettrici. tutte le nuove regole. I monopattini elettrici, silenziosi ed ecologici, stanno conquistando le città italiane in quest’inizio della Fase 3 e potrebbero rappresentare la chiave per accelerare l’intero processo di revisione della mobilità urbana, come già è avvenuto e sta avvenendo in diversi paesi, a partire da quelli del nord Europa.
A spingere i monopattini e la loro diffusione sempre più massiccia – ma anche tutti gli altri veicoli elettrici per la mobilità individuale come hoverboard, segway, monowheel e, ovviamente, biciclette – sono soprattutto i timori legati all’utilizzo dei mezzi pubblici durante la pandemia: migliaia di cittadini che devono percorrere pochi chilometri per andare a lavoro, ma anche tanti giovanissimi, preferiscono evitare di utilizzarli e scelgono i nuovi mezzi a disposizione. Ma quali sono le regole per utilizzare i monopattini elettrici? Da quest’anno i monopattini stati equiparati alle biciclette, pur con limiti specifici di utilizzo in ambito urbano. Possono circolare sulla carreggiata se non ci sono piste ciclabili disponibili. Non possono invece circolare sulle carreggiate extraurbane né sulle strade urbane che hanno limite di velocità più elevato di 50 km/h o dove è vietata la circolazione dei velocipedi né, ovviamente, sui marciapiedi o negli spazi riservati ai pedoni. Uso del casco per i conducenti minorenni, limite di velocità di 25 km/h, divieto di trasporto di cose o passeggeri, nessuna patente per guidarli purché si abbiano 14 anni.
Le nuove regole per i monopattini elettrici prevedono che il guidatore debba avere libero uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio sempre con entrambi le mani, salvo che non sia necessario segnalare la manovra di svolta. Conservato il divieto di trasportare altre persone, oggetti o animali e quello di trainare veicoli, condurre animali e farsi trainare da altro veicolo.

Come si legge sul sito del Ministero dell’Interno, la circolazione dei monopattini elettrici, per effetto dell’equiparazione ai velocipedi, non è soggetta a particolari prescrizioni relative all’omologazione, approvazione, immatricolazione, targatura, copertura assicurativa. Per circolare su strada, però, devono rispondere a specifiche caratteristiche:

  • avere un motore elettrico di potenza nominale continuativa non superiore a 0,50 kW (500 watt);
  • non essere dotati di posto a sedere per l’utilizzatore perché destinati ad essere utilizzati da quest’ultimo con postura in piedi;
  • essere dotati di limitatore di velocità che non consenta di superare i 25 Km/h quando circolano sulla carreggiata delle strade e i 6 km/h quando circolano nelle aree pedonali;
  • essere dotati di un campanello per le segnalazioni acustiche;
  • riportare la marcatura «CE»;
  • avere i componenti specifici per i monopattini elettrici;
  • da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità, e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione, devono essere equipaggiati con luci bianche o gialle anteriori e con luci rosse e catadiottri rossi posteriori per le segnalazioni visive ed in mancanza non possono essere utilizzati, ma solamente condotti o trasportati a mano.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!